Attualità

Padovani in vacanza: 150 mila le partenze previste, il 74% sceglierà l’auto come mezzo di trasporto

Cna Padova e Rovigo: «Attenzione a viaggiare in sicurezza. Il decalogo dei controlli consigliati dagli autoriparatori»

Sono circa 150 mila i padovani che, quest’anno, si apprestano a partire per le vacanze, in crescita del 6% rispetto allo scorso anno. Tra le mete preferite, a sorpresa, cala il mare dal 67% al 45% e ne beneficiano le altre destinazioni: città d’arte in crescita dal 6% al 19%, montagna dal 15% al 18%, laghi dal 3% all’8% e campagna dal 4% al 7%. Nonostante le preoccupazioni economiche, meno padovani rinunciano alle ferie, con una diminuzione delle rinunce per ragioni economiche dal 16% al 13%. É quanto emerge da un’indagine di Cna Padova e Rovigo a partire dalla rilevazione realizzata da YouTrend per per conto di Wonderful Italy, azienda leader in Italia nella gestione di case vacanza. 

La maggioranza dei viaggiatori in partenza, secondo i dati dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), sceglierà la propria auto come mezzo di spostamento: il 73,9% dei vacanzieri, infatti, si muoverà su quattro ruote. “Una scelta che per le famiglie si rivela senza dubbio più economica rispetto ad altre - commenta Giorgia Fortuni, presidente di Cna Autoriparazione Padova - e che garantisce la libertà di viaggiare secondo i propri tempi, fermandosi quando e dove si vuole. Le auto più moderne - aggiunge Montagnin - assicurano anche un ottimo livello di sicurezza, ma prima di mettersi in viaggio va sempre ricordato di effettuare una serie di controlli, per accertarsi che le prestazioni del nostro mezzo siano ottimali. Verificare lo stato degli pneumatici, dei freni e delle luci, così come i livelli dei fluidi e la carica della batteria, può prevenire guasti improvvisi e incidenti. Questi controlli riducono il rischio di imprevisti, assicurando un viaggio più sereno e sicuro, proteggendo noi e i nostri passeggeri. Partire con un veicolo in perfette condizioni tecniche, inoltre, significa viaggiare con maggiore tranquillità e fiducia”.

A chi non è capitato di trovarsi nel bel mezzo di una strada assolata con la macchina in panne e le valige nel portabagagli? C’è una casistica classica delle piccole sfortune che si possono facilmente evitare in fin dal principio. “Non è raro che quando non si controlla la pressione degli pneumatici questi si consumino in modo non consono. E sentiamo spesso clienti in vacanza che, complice il sole e il caldo, si trovino con le gomme completamente a terra nel parcheggio dopo una giornata di mare - continua la presidente di Cna Autoriparazione Padova. - Anche la batteria è un classico: l’uso più prolungato dell’aria condizionata, le temperature elevate, e diversi altri piccoli fattori mettono alla prova la batteria delle auto. Se questa è in buona salute non c’è problema ma è sempre meglio controllare prima. Il rischio è quello di trovarsi sperduti chissà dove con la macchina ferma. Vale sempre la pena di controllare i tergicristalli, la carica di gas del climatizzatore e una serie di altre piccole cose che rendono molto più improbabile la necessità di trovare un meccanico in vacanza, con costi spesso ben superiori a quelli di casa”.

Per questi motivi, insieme alla categoria degli autoriparatori, Cna ha preparato un decalogo di controlli da effettuare prima di partire per le vacanze in auto:

Controllo degli pneumatici: Verificate pressione e usura.

Freni: Assicuratevi che funzionino perfettamente.

Luci e indicatori: Controllate il corretto funzionamento.

Livelli dei fluidi: Verificate olio motore, liquido freni, raffreddamento e lavavetri.

Batteria: Controllate carica e terminali.

Cinture di sicurezza: Verificate il funzionamento.

Tergicristalli: Assicuratevi che siano in buone condizioni.

Assicurazione e revisione: Controllate validità e aggiornamenti.

Carico del veicolo: Distribuite il peso in modo equilibrato.

Navigazione e strumenti di viaggio: Assicuratevi di avere mappe aggiornate e caricabatterie per dispositivi elettronici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padovani in vacanza: 150 mila le partenze previste, il 74% sceglierà l’auto come mezzo di trasporto
PadovaOggi è in caricamento