rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità Piove di Sacco

Acconciatori di Cna all'Enaip per rivelare i segreti della professione

Il primo appuntamento del ciclo di incontri di Cna Padova si è tenuto il 21 marzo all'Enaip di Piove di Sacco con Giancarla Tasso, Federica Favarin e Matteo Massarotto

«Tutti sono stati dipendenti alle prime armi, anche gli imprenditori più affermati»: una frase che racchiude la volontà di ascoltare e parlare con i ragazzi, avvicinandoli al mondo delle professioni artigiane e trasmettendo loro la passione e i segreti del mestiere. Per questo Cna Padova ha voluto entrare direttamente a scuola: il primo appuntamento si è tenuto lunedì 21 marzo all’Enaip di Piove di Sacco. I rappresentanti del settore dell’acconciatura di Cna, Giancarla Tasso, Federica Favarin e Matteo Massarotto, hanno trascorso una mattinata di confronto e dialogo, nell'ambito delle attività di orientamento e di preparazione agli stage, con gli studenti delle classi seconda e terza. Con loro il responsabile scuola di formazione professionale di Enaip, Enzo Dainese.

L'incontro

«Da un punto di vista della crescita della nostra professione questo approccio con gli studenti è molto importante - commenta Giancarla Tasso, presidente della categoria benessere di Cna Padova - I ragazzi più giovani della seconda cominceranno presto i loro percorsi di inserimento e stage all’interno dei saloni, quindi abbiamo dato loro qualche consiglio su come orientarsi nel rapporto con la clientela e con il gruppo di lavoro. Mentre i più grandi avevano già avuto una prima esperienza, quindi con loro abbiamo parlato delle problematiche che hanno affrontato. Questa attività per noi artigiani dev’essere una missione, perché i giovani sono il futuro delle nostre professioni e hanno bisogno di un messaggio di concretezza». L'obiettivo è stato quello di far capire agli studenti come approcciarsi al mestiere del parrucchiere, un'attività affascinante che si fonda su creatività e tecnica, con tante prospettive di crescita proprio per i giovani. Ma al centro dell’incontro ci sono stati anche suggerimenti su come non commettere certi errori, su quali competenze sviluppare e sull'importanza di rapportarsi con i clienti in modo corretto. «Abbiamo fatto capire ai ragazzi che nel nostro lavoro sei tu che ti crei la tua qualità: per questo con il cliente è importante anche un bel sorriso, perché questo è un mestiere basato sui rapporti umani - spiega Matteo Massarotto, titolare di un salone di acconciatura di Cadoneghe e membro della presidenza provinciale di Cna - Ai ragazzi abbiamo detto che la dimestichezza che hanno con i loro smartphone devono imparare ad averla anche con le persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acconciatori di Cna all'Enaip per rivelare i segreti della professione

PadovaOggi è in caricamento