rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Attualità Albignasego

«Nel bilancio 2023 più risorse per asili nido e scuole dell'infanzia»: l'annuncio del sindaco

L’aumento del 20% del contributo ordinario assegnato ad ogni alunno residente iscritto alle scuole dell’infanzia e ai nidi integrati non statali, la conferma del contributo per i servizi di pre-tempo e post-tempo, il mantenimento delle rette del nido comunale: sono queste solo alcune delle misure a favore delle famiglie contenute nel bilancio di previsione 2023-2025 del Comune di Albignasego

L’aumento del 20% del contributo ordinario assegnato ad ogni alunno residente iscritto alle scuole dell’infanzia e ai nidi integrati non statali, la conferma del contributo per i servizi di pre-tempo e post-tempo, il mantenimento delle rette del nido comunale: sono queste solo alcune delle misure a favore delle famiglie contenute nel bilancio di previsione 2023-2025 del Comune di Albignasego.

Sostegni

Spiega il sindaco Filippo Giacinti: «Nonostante le tante difficoltà e incognite legate all’aumento di costi energetici che gravano anche sul nostro bilancio, abbiamo voluto fortemente mantenere l’impegno di sostenere i servizi alle famiglie. Un segnale importante, in un momento in cui molti nuclei, anche nel nostro territorio, fanno i conti con nuove difficoltà legate al caro bollette e all’aumento generalizzato dell’inflazione». La spesa destinata complessivamente a nidi integrati e scuole dell’infanzia non statalisfiora il mezzo milione di euro: 91 mila euro a sostegno del costo delle rette per i 152 bambini iscritti ai cinque nidi integrati e oltre 382 mila euro per i 638 bambini iscritti alle scuole dell’infanzia. L’aumento da 500 a 600 euro del contributo ordinario annuale per ogni bambino residente iscritto alle scuole di infanzia e nidi non statali «consentirà, a seconda dei casi - aggiunge Giacinti - di annullare o contenere significativamente gli aumenti delle rette deliberati dalle scuole a causa dell’incremento delle spese di gestione».

Risorse

Le risorse destinate al sostegno alle rette del nido comunale Marco da Cles (che ha una spesa di gestione annuale di 392mila euro) sono pari a 162 mila euro a copertura del 46% del costo delle rette. «La retta media per la frequenza del nido - spiega Marco Mazzucato, assessore al bilancio e alla pubblica istruzione - per i residenti è di 274 euro, ben 77 euro in meno al mese rispetto al dato regionale». Il bilancio del Comune di Albignasego, che nel 2021 ha ottenuto la prestigiosa certificazione Comune Amico della famiglia, conferma inoltre anche per il 2023 lo stanziamento di 20mila euro introdotta a sostegno delle circa 200 famiglie che usufruiscono dei servizi di pre-tempo e post-tempo nelle scuole dell’infanzia e nei nidi: una misura introdotta negli ultimi anni che va nella direzione di favorire la conciliazione dei tempi famiglia-lavoro. L’amministrazione ha inoltre deciso di continuare a finanziare, con uno stanziamento di 8 mila euro, anche il servizio dello spazio di ascolto gratuito a disposizione dei genitori presso le scuole dell'infanzia, con la possibilità di accedere a consulenze da parte di psicologhe esperte della prima infanzia: un servizio che nel 2022 ha registrato ben 336 accessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Nel bilancio 2023 più risorse per asili nido e scuole dell'infanzia»: l'annuncio del sindaco

PadovaOggi è in caricamento