«250 euro a persona per l'acquisto di bici a pedalata assistita»: l'iniziativa di Palazzo Moroni

Il Comune di Padova erogherà 120mila euro di contributi ai residenti per l'acquisto di biciclette a pedalata assistita: previsti anche incentivi di 600 euro per l'acquisto di "Cargo Bike"

Lorenzoni, Gallani e Giordani alla presentazione del bando

Avrà momentaneamente i crismi della sperimentazione. Ma il sindaco Sergio Giordani è pronto a scommettere che diventerà presto una soluzione definitiva «perché sarà un successo»: il Comune di Padova erogherà 120mila euro di contributi per l'acquisto di biciclette a pedalata assistita e "Cargo Bike".

La presentazione

È lo stesso primo cittadino a introdurre la novità - approvata in Giunta comunale - in una conferenza stampa organizzata col vicesindaco Arturo Lorenzoni e l'assessore all'ambiente Chiara Gallani: «Quando ho scoperto che avevamo a disposizione 400mila euro di dividendo in più ho pensato subito che si potevano utilizzare due cose che mi stanno molto a cuore, ovvero gli anziani e l'ambiente. Abbiamo scelto di incentivare in modo robusto la mobilità elettrica per dare la possibilità ai nostri cittadini di muoversi in libertà e nel rispetto dell'ambiente». Il vicesindaco Lorenzoni parla di «soluzione interessante soprattutto in una città come la nostra, dal diametro di 10 chilometri», mentre l'assessore Gallani è convinta che quest'iniziativa servirà ad «aumentare la platea di soggetti che utilizzeranno la bici».

Il bando

Il bando riguarda l'acquisto di bici a pedalata assistita di tipo citybike: è previsto un contributo di 250 euro per i residenti del comune di Padova (senza limiti di reddito), con un massimo di tre biciclette per nucleo familiare con almeno due figli a carico. Per quanto riguarda le "cargo-bike" - bici con cassone utilizzate prevalentemente per il trasporto di merci - il contributo è invece di 600 euro e potrà essere richiesto sia da residenti nel comune di Padova che da imprese, enti o cooperative con sede operativa a Padova. Le domande andranno presentate a partire dal 7 ottobre e verranno raccolte a mano presso l'ufficio Urp di Palazzo Moroni così da consentire poi l'accredito nel contributo nel proprio conto corrente. Come detto l'investimento totale sarà di 120mila euro con scadenza prevista per il 20 dicembre (o prima in caso di esaurimento del budget) e le domande verranno soddisfatte in ordine cronologico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento