Caso Bonollo, Arpav: "Eseguiti 10 controlli, 21 sopralluoghi e 15 campionamenti in sei mesi"

In un comunicato Arpav elenca le attività compiute presso l'azienda di Conselve: evidenziata una "presenza di valori di zinco e rame non conformi" dopo lo sversamento di gennaio 2019 nel terreno adibito a vigneto confinante con lo stabilimento

Lo stabilimento Bonollo di Conselve

Riceviamo e pubblichiamo:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sin dal giorno dello sversamento nel terreno adibito a vigneto confinante con lo stabilimento della distilleria Bonollo di Conselve, avvenuto il 6 gennaio, i tecnici di Arpav sono intervenuti e hanno seguito le attività di messa in sicurezza di emergenza e di ripristino effettuando campionamenti sia nella zona di terreno contaminato dal refluo, tracimato dalla vasca di depurazione della distilleria, sia prelevando il liquido fangoso dal fossato oggetto dello sversamento. Sono state effettuate tutte le analisi previste dalla legge ricercando i parametri richiesti dalla situazione specifica, inclusi i metalli. L’unica eccezione riguarda un campione di acque superficiali melmose che non è stato analizzato dal laboratorio a causa della sua natura chimico fisica. Le attività di ripristino hanno richiesto un ulteriore intervento di rimozione di terreno, in quanto si evidenziava una presenza di valori di Zinco e Rame non conformi. Il 20 marzo i tecnici Arpav si sono recati nel vigneto per prelevare campioni di terreno e di sedime del fossato, in contraddittorio con tecnici della Bonollo, per la ricerca dei parametri Zinco e Rame, le cui analisi sono in corso. Gli esiti saranno trasmessi alla Provincia e al Comune. Il procedimento amministrativo, in capo alla Provincia di Padova, potrà concludersi quando le ulteriori verifiche evidenzieranno la conformità dei dati ai valori previsti dalla normativa. In sintesi le attività di Arpav presso l’azienda Bonollo negli ultimi sei mesi: 10 controlli sul processo dell'azienda, anche in riferimento alle normativa AIA e Seveso; 21 sopralluoghi per verifica immissioni di odori al di fuori del perimetro aziendale, di cui molti all'alba o dopo il tramonto cioè nelle situazioni meteo più critiche; 15 campionamenti di aria esterna, 3 informative/notizie di reato, una campagna di 45gg con laboratorio mobile da 4500 parametri analizzati in continuo, 1100 parametri analizzati in laboratorio, tra cui aldeidi e sostanze organiche volatili. Le attività stanno continuando senza sosta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Clamoroso, dopo 2 giorni di attività il Gasoline chiude: «Troppi rischi, gettiamo la spugna»

  • Ubriachi, senza mascherina e assembrati in piazza: un 23enne viene arrestato (Il video)

  • Schianto fatale contro un platano: donna muore tra le lamiere della sua auto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento