rotate-mobile
Attualità Montegrotto Terme

Oltre 700 cittadini attivi: funziona il controllo di vicinato nell'area termale

Per il 2023 l’amministrazione comunale punta a incrementare le adesioni nelle vie già attivate, per portare il controllo di vicinato in nuovi quartieri e per accrescere il numero di commercianti ed esercenti

L’esperienza del controllo di vicinato a Montegrotto Terme funziona, conta oltre 700 cittadini e 89 operatori commerciali aderenti e punta, per il 2023, ad estendere ulteriormente le aree della città in cui è presente: lo ha annunciato il sindaco Riccardo Mortandello nella sua relazione al Consiglio Comunale. 

Controllo di vicinato

«Nel corso del 2022 - afferma Mortandello - il controllo di vicinato ha contribuito a sviluppare un contesto di sicurezza integrata dove viene rafforzato il modello collaborativo, attraverso il quale le Forze dell'Ordine presenti sul territorio comunale, la Polizia Locale, le istituzioni pubbliche e i soggetti privati si mobilitano in sinergia per salvaguardare i cittadini. La collaborazione tra vicini è stata sicuramente di grande aiuto al diffondersi di un clima di sicurezza percepito da tutti gli abitanti e, particolarmente, dalle fasce più deboli come anziani e bambini». Aggiunge Giorgio Tripodi, presidente della sezione del controllo di vicinato di Montegrotto Terme: «Il controllo di vicinato sul territorio comunale è stato attivato sia in forma residenziale (con le famiglie suddivise per via o per quartiere) sia in forma commerciale (commercianti ed esercenti operanti sull’intero territorio comunale). La maturità, la capacità ed il coinvolgimento degli aderenti al controllo di vicinato sono costantemente comprovate dal tipo di segnalazioni, molto precise, che vengono effettuate: assistiamo a segnalazioni talmente dettagliate che le forze dell’ordine coinvolte sono molto avvantaggiate ad effettuare un facile “riconoscimento” delle persone sospette descritte». Per il 2023 l’amministrazione comunale punta a incrementare le adesioni nelle vie già attivate, per portare il controllo di vicinato in nuovi quartieri e per accrescere il numero di commercianti ed esercenti organizzando ulteriori iniziative sia con la cittadinanza che con altre categorie presenti vista la destinazione turistica del bacino termale di cui si fa parte. A gennaio e a febbraio saranno organizzate serate, sia informative che formative, date le nuove e numerose richieste di adesione da parte di cittadini residenti sia in alcune vie contigue a Piazza Mercato che in Viale delle Terme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 700 cittadini attivi: funziona il controllo di vicinato nell'area termale

PadovaOggi è in caricamento