«Lunedì 4 maggio sarà attivo il 53% dei convogli»: il piano di ripartenza dei treni in Veneto

Gli orari completi dei treni, in vigore da lunedì 4 aprile. In ogni vagone saranno segnalati i posti sui quali sarà vietato sedersi e verranno indicati percorsi diversificati per l’entrata e l’uscita dai vagoni e dalle stazioni

«In collaborazione con Trenitalia, Sistemi Territoriali e Infrastrutture Venete abbiamo lavorato, e lavoreremo anche in queste ore, per rendere il più agevole possibile la fruizione dei servizi ferroviari per le persone che, da lunedì, torneranno al lavoro. Lunedì 4 maggio sarà attivo il 53% dei convogli, una percentuale non casuale, ma legata a approfondite valutazioni fatte sulla probabile affluenza di utenti. Si valuteranno poi i flussi di giorno in giorno, con lo scopo di capire i numeri di una situazione nuova per tutti e prendere le ulteriori decisioni che emergessero come necessarie. Tutto è fatto nell’ottica primaria di garantire la salute e la sicurezza dei viaggiatori e del personale. Ringrazio tutte le società con le quali stiamo collaborando con grande costrutto e tutti i lavoratori del servizio ferroviario che affrontano un compito molto difficile»: ad affermarlo è Elisa De Berti, assessore ai trasporti della Regione Veneto, a poco più di 24 ore da lunedì 4 maggio, quando molte attività riprenderanno

Treni e nuove misure

Perché anche il sistema del trasporto pubblico sarà messo a dura prova, e l'assessore De Berti lo sa bene: «Abbiamo dato disposizione a Trenitalia e Sistemi Territoriali di monitorare quotidianamente la situazione per avere al più presto una risposta sul livello di efficienza raggiunto. L’obbiettivo da raggiungere al più presto è quello del ritorno al 100% dei servizi, anche perché le sacrosante misure di sicurezza necessarie in realtà rendono fruibili circa il del 50% dei posti». L’assessore fa notare che «ogni particolare ragionevolmente realizzabile è stato messo in atto» e che «sarà molto importante veicolare tutte le informazioni agli utenti sui cambiamenti, che non saranno pochi». In ogni vagone saranno progressivamente segnalati con molta evidenza i posti sui quali sarà vietato sedersi; saranno indicati percorsi diversificati per l’entrata e l’uscita dalle stazioni e dai vagoni; ad ogni porta sarà disponibile un erogatore di prodotti disinfettanti; tutti i vagoni saranno inoltre sottoposti ogni giorno a un intervento di sanificazione generale; per tutti gli utenti non abbonati, inoltre, è fortemente consigliato di acquistare on line il proprio biglietto. Conclude l'assessore De Berti: «Stiamo anche affrontando il tema non secondario della gestione dei flussi nelle stazioni impresenziate, e per questo tutte le Regioni hanno chiesto ufficialmente delucidazioni al Ministro De Micheli».

Gli orari dei treni in servizio

Di seguito vi proponiamo i tre distinti documenti con l'elenco dei treni e dei bus operativi (e i relativi orari) nei giorni feriali, al sabato e alla domenica. Ovviamente tali orari entreranno in vigore solo da lunedì 4 maggio.

TRENI E BUS DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

TRENI E BUS SABATO

TRENI E BUS DOMENICA

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento