Focus Coronavirus, nasce l'approfondimento a 360 gradi dell'Università di Padova

L'ateneo patavino dà voce a massimi esperti nei loro campi, e lo fa sfruttando quel capitale multidisciplinare unanimemente riconosciuto come fonte di ricchezza e confronto

Nasce "Focus Coronavirus - La voce dell’Università di Padova", il nuovo progetto dell'Università degli Studi di Padova, per informare correttamente al tempo del Covid-19. 

Il progetto

Spiega il rettore Rosario Rizzuto: «La pandemia provocata dal Coronavirus non ha stravolto abitudini e stili di vita di tutti noi, ma ha anche sottolineato ancor di più una questione di per sé già fondamentale: l’importanza di una comunicazione corretta, puntuale e in grado di arrivare alla fascia più ampia possibile di popolazione. In questi mesi, da un lato, è cresciuta l’esigenza informativa del cittadino, che dall’altro è stato al centro di un surplus di dati e nozioni (in alcuni casi anche contrastanti fra loro). In termine tecnico, è aumentato esponenzialmente il rumore mediatico. Lo scopo di "Focus Coronavirus - La voce dell’Università di Padova", progetto dell’Università di Padova, è fornire un’informazione precisa, univoca e chiara. Strumenti utili, a tutti, per capire meglio quanto sta succedendo in un momento storico tanto provante quanto unico». 

Esperti

Con "Focus Coronavirus - La voce dell’Università di Padova", l’ateneo patavino dà voce a massimi esperti nei loro campi. E lo fa sfruttando quel capitale multidisciplinare unanimemente riconosciuto come fonte di ricchezza e confronto. Medici e umanisti, economisti e psicologi, storici e statistici, e non solo: la pandemia ha risvolti a 360 gradi che verranno analizzati da docenti dell’Università di Padova.
«L’ateneo - continua Rizzuto - è stato da subito in prima linea nell’affrontare l’emergenza pandemica grazie al lavoro sul campo, appassionato e strenuo, del nostro personale sanitario, all’interno di un lavoro di squadra che ha fatto sì che la risposta del Veneto al Covid-19 sia stata, e continui ad esserlo, esempio a livello globale. Ora, con il perdurare della pandemia, vogliamo ampliare il nostro contributo con un progetto comunicativo in grado di fornire al lettore risposte ai quesiti che si pone riguardo al Covid-19. Metteremo insieme capacità di analisi e la massima libertà di espressione, sulla scia della tradizione di libertas dell’Università di Padova, prendendo spunto da quanto diceva uno dei nostri più illustri studiosi, Galileo Galilei: "Parlare oscuramente lo sa fare ognuno, ma chiaro pochissimi"».

Gli approfondimenti

I primi interventi presenti nella sezione di approfondimento, scritti da professori dell'Università di Padova, riguardano il monitoraggio salivare che l'Ateneo sta eseguendo, con i dati aggiornati, articolo scritto da Mario Plebani e Daniela Basso, l'identikit dei sintomi del Covid-19, a cura di Anna Maria Cattelan e Roberto Vettor, l'analisi economica di Giulio Cainelli, e il focus su una ricerca di Anthony Fauci, scritto da Telmo Pievani, oltre all'intervento del rettore Rosario Rizzuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento