menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lemuri del Parco Faunistico Valcorba

I lemuri del Parco Faunistico Valcorba

Frutta e verdura per gli animali del Parco Valcorba: la cordata per il rifornimento

Gli agricoltori di Coldiretti Padova rispondono all’appello dei titolari dell’area faunistica di Stroppare di Pozzonovo e coinvolgono anche la grande distribuzione: venerdì la prima consegna di prodotti freschi

Frutta e verdura per sfamare gli animali del Parco Faunistico Valcorba di Stroppare di Pozzonovo: l’emergenza Coronavirus ha rallentato i rifornimenti di prodotti freschi per le decine di animali erbivori ospiti della grande area faunistica, e Coldiretti Padova risponde all’appello dei titolari organizzando una cordata che permetterà di consegnare un primo carico già nelle prossime ore.

Parco Valcorba

Il Parco Valcorba, che si estende su 20 ettari nel verde della frazione di Stroppare, ospita centinaia di animali, molti dei quali esotici e di specie salvate dall’estinzione da tutto il mondo. In questi giorni di chiusura al pubblico i titolari del Parco si prendono cura degli animali e provvedono al loro benessere ma, per quanto riguarda il rifornimento delle derrate alimentari, c’è penuria di frutta e verdura fresca a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza coronavirus. E’ sempre più difficile in questi giorni trovare giacenze di magazzino e surplus da ortomercati e magazzini ma gli animali devono essere sfamati tutti i giorni. Coldiretti Padova ha raccolto l’appello e sta organizzando una cordata che coinvolge anche grandi imprese in modo da reperire in tempi brevi prodotti freschi da consegnare al Parco, entro la mattinata di domani. Hanno subito risposto mettendosi a disposizione tre grandi realtà che quotidianamente collaborano con gli agricoltori accogliendo merce fresca e di stagione in arrivo quotidianamente da tutta la provincia: l’Ortofrutta Castello di Stanghella, il gruppo Alì Supermercati, e il Mercato Agro Alimentare di Padova già nelle prossime ore metteranno a disposizione la merce fresca per organizzare entro la mattinata di venerdì 17 aprile la prima consegna al Parco Faunistico. Per la giraffa ospitata a Valcorba insieme a scimmie, mandrilli, scimpanzé, lemuri e molti altri erbivori arriveranno così prodotti di cui sono particolarmente ghiotti, come sedano, carote, cipolle, zucchine, pomodori, melanzane, lattughe e verdure a foglia, asparagi, oltre alla frutta di stagione come le fragole, ci saranno anche pere, mele, arance e molto altro. Ricorda Coldiretti Padova: «Il Parco Valcorba è come una grande fattoria, e vogliamo dare un aiuto anche a questa attività grazie alla quale migliaia di famiglie e ragazzi possono fare esperienza della biodiversità e della ricchezza dei diversi habitat naturali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento