Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Cittadella

Più forti del Coronavirus: il commovente incontro in corsia tra Antonia e Italo

Il commovente abbraccio all'ospedale di Cittadella dopo il rispettivo ricovero in Malattie infettive e Terapia semintensiva

"Un bacio sulla maschera che lo aiuta a respirare. Le mani che si cercano, finalmente si trovano e si stringono. L’amore più forte del Covid-19 per una coppia di anziani padovani che si sono reincontrati nella Terapia Semintensiva dell’Ospedale di Cittadella. Italo Salvadori e Antonia Guidolin, 72 anni lui, 74 lei, marito e moglie, ricoverati entrambi per Coronavirus ma con situazioni cliniche diverse, quindi in reparti differenti, non avevano più avuto alcuna relazione diretta. Lei in Malattie infettive, lui in Terapia Semintensiva, hanno lottato contro la malattia con il pensiero rivolto al destino dell’altro. Quando la moglie è migliorata e non ha più avuto bisogno di ossigenazione, ha chiesto di lui: Sabrina, operatrice socio-sanitaria, l’ha seduta su una carrozzina e, senza esitazione, l’ha accompagnata al piano di sopra, dove c’era il suo Italo. La sorpresa di rivedersi, le mani che si intrecciano. Un abbraccio, e un bacio indimenticabili, in pigiama": inizia così il commovente post apparso sulla pagina Facebook dell'Ulss 6 Euganea. Da leggere tutto d'un fiato...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più forti del Coronavirus: il commovente incontro in corsia tra Antonia e Italo

PadovaOggi è in caricamento