Ospedale da campo a Schiavonia, completato il montaggio di struttura e copertura principale

Alle operazioni hanno partecipato (sotto la guida della Regione Veneto) personale dell'Aeronautica Militare, vigili del fuoco e volontari dell'Associazione Nazionale Alpini. Bottacin: «Un grandissimo grazie alla protezione civile»

Completato il montaggio della struttra principale dell'ospedale da campo a Schiavonia

Continua senza sosta il montaggio delle strutture dell'ospedale da campo donato dal Qatar, che si sta allestendo in un’area di 8.000 metri quadrati prospiciente il Covid-hospital di Schiavonia. 

QATAR 2-2

Montaggio

Negli ultimi giorni sono state ultimate le attività di montaggio delle capriate della struttura, delle coperture e sabato 25 aprile è stato ultimato anche il montaggio dei pannelli di chiusura, tutte operazioni a cui hanno partecipato (sotto la guida della Regione Veneto) personale dell'Aeronautica Militare, Vigili del Fuoco e volontari dell'Associazione Nazionale Alpini. Nel corso delle ultime ore sono state individuate anche le soluzioni per i moduli di trattamento dei reflui e dei rifiuti ospedalieri dell’ospedale da campo. Spiega l'assessore regionale Gianpaolo Bottacin: «Per i nostri operatori della Protezione Civile, coadiuvati dai preziosissimi volontari, non ci sono giornate di festa: si lavora per portare a termine il cronoprogramma senza ritardi. Ci sono migliaia di volontari impegnati in moltissime attività su tutto il territorio regionale, dalla distribuzione mascherine al trasporto e consegna di materiale sanitario, al presidio pre-triage negli ospedali, al lavoro fatto nel ripristino dei cinque ex ospedali riattivati per aumentare la disponibilità di posti letto nelle battaglia contro il Covid-19, oltre a molto altro. Più di 70.000 giornate/uomo, che stanno impegnando tutte le organizzazioni di protezione civile, che in Veneto sono quasi 500 e che sono i nostri "reggimenti logistici", gratuitamente impegnati nella guerra contro il virus per garantire il supporto a tutto il personale che sta in trincea, ovvero ai sanitari. A loro va tributato un grandissimo grazie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

QATAR-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

  • Coronavirus, Zaia: «La situazione di oggi è sopportabile, quella di domani non lo so»

  • Incidente a Legnaro, investito un pedone sulle strisce: portato in ospedale con codice rosso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento