Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità Albignasego

I cittadini chiedono, e il Comune lo fornisce: successo per il servizio di trasporto gratuito per i vaccinati

Sono una ventina i cittadini ottantenni di Albignasego convocati martedì 23 febbraio per la prima dose del vaccino anti-Covid che hanno richiesto di poter usufruire del trasporto gratuito fino al padiglione fieristico

Sono una ventina i cittadini ottantenni di Albignasego, convocati martedì 23 febbraio per la prima dose del vaccino anti-Covid, che finora hanno richiesto di poter usufruire del trasporto gratuito fino al padiglione fieristico che sarà effettuato in due turni a seconda dell’orario di vaccinazione.

Vaccini

Alcuni di loro saranno accompagnati a Padova con il pulmino attrezzato in dotazione del Comune, altri, maggiormente autonomi, raggiungeranno la fiera grazie al pullman di una ditta che svolgerà il servizio appositamente per il Comune. I prossimi ad essere vaccinati saranno i nati nel 1940, il prossimo 1 marzo. Spiega il sindaco Filippo Giacinti: «Il Comune di Albignasego ha predisposto una rete di trasporto gratuito dedicato alle persone che avessero difficoltà a raggiungere la fiera con mezzi propri. Per effettuare questo servizio ci si avvarrà della collaborazione dei volontari e delle associazioni della Rete di solidarietà, ma metteremo a disposizione, in caso di necessità, anche alcuni pullman di una ditta di trasporto, sostenendone i relativi costi». L’Ulss 6 Euganea recapiterà agli interessati dalle vaccinazioni una lettera che riporta le indicazioni della data e dell’orario in cui recarsi in fiera; il Comune, a sua volta, informerà i cittadini delle modalità da seguire per accedere al servizio di trasporto gratuito per chi ne avesse bisogno. Il servizio va prenotato possibilmente almeno tre giorni prima della data di vaccinazione telefonando al numero 0498042257, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 14. Ma se ci sarà ancora posto, come per l’appuntamento di martedì 23, verranno accolte anche le richieste arrivate il giorno prima. Precisa l’assessore al sociale Roberta Basana: «Una volta raccolte tutte le richieste i servizi di trasporto saranno organizzati in base agli orari delle prenotazioni vaccinali. Le richieste saranno soddisfatte compatibilmente con il numero di mezzi e di volontari, che ringraziamo ancora una volta per la grande disponibilità che riservano alle iniziative solidali della nostra Città». Si è inoltre in attesa, come confermato nel corso dell’ultima Conferenza dei Sindaci dell’Ulss 6 Euganea, che venga siglato un accordo nazionale con i medici di Medicina generale, in base al quale anche loro potranno somministrare le dosi di vaccino ai propri pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cittadini chiedono, e il Comune lo fornisce: successo per il servizio di trasporto gratuito per i vaccinati

PadovaOggi è in caricamento