menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I sindaci (e Arturo Lorenzoni) "attaccano", l'Ulss 6 Euganea risponde a tono: la polemica sui vaccini

Alcuni sindaci hanno annunciato sui propri profili Facebook che alcune lettere di convocazione agli ottantenni non erano arrivate. Arturo Lorenzoni ha fatto loro da "megafono", e la precisazione dell'Ulss 6 Euganea non si è fatta attendere

«Nella tarda serata di venerdì il sindaco di Cartura, Pasqualina Franzolin, ha comunicato sul suo profilo Facebook che molti cittadini nati nel 1941 non avevano ancora ricevuto correttamente le lettere dell’Ulss 6 inerenti la convocazione per la prima dose di vaccino, in agenda lunedì 15 febbraio». A dare risalto alla polemica - poi ripresa da altri sindaci, tra cui quelli di Conselve, Lozzo Atestino e Monselice - è Arturo Lorenzoni, portavoce delle opposizioni in Consiglio Regionale.

Replica

Una polemica a cui l'Ulss 6 Euganea ha risposto punto per punto con tanto di comunicato ufficiale: «A seguito delle erronee informazioni veicolate su alcuni canali social, l'Ulss 6 Euganea precisa che i nati nel 1941, oggetto della prima fase della Campagna vaccinale anti Covid-19 in partenza lunedì, si dovranno presentare secondo le indicazioni contenute nella lettera di invito; la programmazione degli inviti è reperibile anche sul sito aziendale. Da parte dei cittadini non è possibile un accesso in forma autonoma ai punti vaccinali in quanto la Campagna è organizzata solo su chiamata. Le dosi di vaccino hanno una gestione impegnativa perché vanno preparate in anticipo (i flaconcini devono essere scongelati e, da questi, vengono predisposte le singole dosi): l'accesso dei riceventi pertanto non può in alcun modo essere incontrollato. Il Dipartimento di Prevenzione ricorda che gli inviti sono stati mandati non a tutti i nati 1941 in un'unica soluzione, ma a blocchi, di settimana in settimana, perché la pianificazione degli inviti viene fatta in base alla certezza di avere le dosi di vaccino disponibili, sia per la prima iniezione che per la seconda. Le modalità organizzative della Campagna e di chiamata della popolazione sono state illustrate anche nel corso della Conferenza dei Sindaci».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento