Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Isolati, ma vicini: grazie a “Empatia Euganea” i pazienti possono videochiamarsi coi familiari

All’Ospedale di Schiavonia è stato consegnato nella serata di giovedì 19 marzo il primo lotto di tablet appositamente configurati dai servizi informatici dell'Ulss 6 Euganea per effettuare videochiamate in modo semplice ed intuitivo

I tablet messi a disposizione dall'Ulss 6 Euganea all'ospedale di Schiavonia

Alcuni l’hanno già ribattezzato il “virus della solitudine”, perché a coloro che hanno contratto l’infezione impone un isolamento draconiano. In momenti come questi la tecnologia può però venire in soccorso, rendendo la quarantena meno spaesante: all’Ospedale di Schiavonia, ad esempio, è stato consegnato nella serata di giovedì 19 marzo il primo lotto di tablet appositamente configurati dai servizi informatici dell'Ulss 6 Euganea per effettuare videochiamate in modo semplice ed intuitivo.

Tablet Ulss 6 Euganea Coronavirus 2-2-2

L'iniziativa

Saranno distribuiti gratuitamente ai pazienti in isolamento nella sezione Covid-19, soprattutto ai più anziani e sprovvisti di dispositivi propri, di modo che possano tenersi in contatto con i rispettivi congiunti per tutto il periodo dell’ospedalizzazione. Il servizio, per il quale è stato scelto il nome di “Empatia Euganea”, è stato allestito in tempi record e ha richiesto l’adattamento dell’infrastruttura informatica dell’Ospedale di Schiavonia. Nei prossimi giorni sarà ulteriormente esteso con l’arrivo di nuovi tablet, in funzione della richiesta e del gradimento da parte dei pazienti: isolati sì, ma con i propri cari a portata di “click”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isolati, ma vicini: grazie a “Empatia Euganea” i pazienti possono videochiamarsi coi familiari

PadovaOggi è in caricamento