Protezione civile: contributo straordinario di 1,5 milioni di euro alle associazioni

La giunta ha deliberato un contributo di quasi 1,5 milioni di euro a ristoro delle spese sostenute dai volontari del Veneto per affrontare le conseguenze dell’emergenza

«A fianco del personale sanitario, che nella guerra al coronavirus ha magnificamente rappresentato e sta tuttora rappresentando le truppe d'assalto, fondamentali sono stati e continuano ad essere anche i reggimenti logistici e questi, altrettanto magnificamente, sono rappresentati dai volontari della Protezione Civile». Ad affermarlo l’assessore regionale alla Protezione Civile nell’annunciare che la Giunta regionale, su sua proposta, ha deliberato un contributo di quasi 1,5 milioni di euro a ristoro delle spese sostenute dai volontari del Veneto per affrontare le conseguenze dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Volontari in campo

«Dall’8 febbraio fino al 31 luglio, la fase più acuta, abbiamo avuto oltre 9mila volontari in campo – sottolinea l’assessore – persone che hanno donato complessivamente oltre 130mila giornate di attività, con azioni in più campi: dal montaggio delle tende per le attività di pre-triage all’esterno delle strutture ospedaliere all’allestimento di cinque ospedali dismessi per le emergenze, dall’informazione alle persone che si recavano presso le strutture sanitarie al supporto ai Centri Operativi Comunali (COC) e alle sale operative (regionale e provinciali), dall’assistenza alla popolazione per la consegna dei generi di prima necessità alla fondamentale distribuzione delle mascherine alla cittadinanza, inizialmente irreperibili, e molto altro ancora». Un supporto, quello fornito dagli uomini della Protezione Civile, che si è rivelato preziosissimo. Ogni attività, tramite la Direzione competente, è stata puntualmente registrata dall’assessorato regionale alla Protezione Civile. «A fine luglio – spiega l’assessore - ho voluto incontrare i rappresentanti provinciali delle organizzazioni di volontariato di protezione civile e i referenti di alcune organizzazioni nazionali che hanno operato nell’emergenza. Dopo aver condiviso con loro i criteri di ripartizione, ho inteso riconoscere questo contributo straordinario, che la Giunta ha deliberato questa settimana».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento