Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

«Noi responsabili sin dall'inizio, basta scaricabarile»: lo sfogo di Studenti per - Udu Padova

«Continuano a dirci di vaccinarci per tornare in presenza, ma non tengono in considerazione molti aspetti e le complessità che possono esserci in un Paese che non è ancora uscito dalla pandemia»

Dopo la lettera congiunta dei quattro rettori universitari del Veneto che chiedevano di vaccinarsi per tornare a fare lezione in presenza, anche chi rappresenta la comunità studentesca ha deciso di intervenire

Critica

È il caso di Studenti per - Udu Padova, per voce della presidente Virginia Libero: «Continuano a dirci di vaccinarci per tornare in presenza, ma non tengono in considerazione molti aspetti e le complessità che possono esserci in un Paese che non è ancora uscito dalla pandemia. I vaccini ce li siamo fatti ed il comportamento dei giovani è sempre stato responsabile ed impeccabile, nonostante il costante attacco mediatico e i continui additamenti come untori. I problemi sono ancora molti, esistevano prima della pandemia e continueranno a persistere anche in questa fase di ritorno in presenza, in maniera ancora più accentuata, con autobus e treni sovraffollati e aule stracolme». Aggiunge Enrico Caccin, rappresentante in Senato Accademico: «Se ritengono che la comunità studentesca non si vaccini e non abbia voglia di tornare a vivere le aule e le piazze della città le opzioni sono due: o non la conoscono davvero o vogliono scaricare le responsabilità della salute pubblica su di noi. Che ci sia stato un boom di vaccini da parte dei giovani è un dato di fatto" continua Caccin "gli appelli semmai andrebbero rivolti alla Regione o al Governo affinché diano fondi per aumentare gli spazi, i mezzi di trasporto, le residenze. Se la si mette in condizione la comunità studentesca non vede l’ora di tornare nelle aule quindi, se necessario, Unipd si faccia carico di vaccinare la popolazione studentesca». Conclude Virginia Libero: «L'Università ci è venuta incontro alle nostre richieste dopo mesi di contrattazione, ma le problematiche strutturali esistono da prima della pandemia e, ad esempio, non è stata aggiunta una singola corsa di autobus o treno per chi fa l’università da pendolare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Noi responsabili sin dall'inizio, basta scaricabarile»: lo sfogo di Studenti per - Udu Padova

PadovaOggi è in caricamento