Nuovo laboratorio Unipd sulla Cyber-security: Mauro Migliardi è il responsabile scientifico

Siglata la convenzione tra CIPI e Gruppo SIGLA: attività di ricerca su Cyber-Security, applicazioni e problemi legati alla information technology (IT) e operational technology (OT)

L’Università degli Studi di Padova, tramite il CIPI - Centro Interuniversitario di Ricerca sull'Ingegneria delle Piattaforme Informatiche i cui aderenti sono le Università di Genova, Padova e Sassari, ha firmato una convenzione con Gruppo SIGLA s.r.l. per la creazione di un laboratorio congiunto focalizzato sul tema della Cyber-Security. Il responsabile scientifico sarà il Professor Mauro Migliardi.

Cyber-Security

La tematica Cyber-Security, in questi ultimi anni, sta assumendo un ruolo di sempre maggiore rilevanza all’interno delle attività riguardanti l’intero panorama della ricerca, dell’industria e della società odierna. Il laboratorio congiunto si propone di affrontare i diversi aspetti legati al mondo della Cyber-Security, dalle applicazioni e problemi in ambito IT e OT, a Internet of Things, a Distributed Ledger e BlockChain, agli impatti sull’Ingegneria del Software e alle sfide poste per lo sviluppo delle Smart Cities. «In una scuola di Ingegneria, l’aspetto di eccellenza scientifica non deve mai portare ad una visione divergente rispetto all’applicazione delle conoscenze acquisite. In questa prospettiva, l’importanza di una partnership di lungo respiro, in cui la parte industriale ambisca ad esplorare le tematiche di frontiera, mentre la parte accademica possa attingere proficuamente a casi d’uso reali per “mettere a terra” le idee più visionarie, assume una assoluta rilevanza strategica - dice Mauro Migliardi-. Un esempio di questa sinergia può essere ritrovato nelle tematiche di sicurezza della supply-chain per i sistemi informatici. La pandemia di quest’anno ha mostrato la fragilità insita in un sistema produttivo fortemente interdipendente, si pensi alla chiusura delle grandi aziende sud coreane a causa del lockdown produttivo in Cina. È del tutto ovvio - conclude Migliardi - che la soluzione non può essere la rinuncia ai magazzini “just in time”, d’altro canto la repentina sostituzione di componenti modifica i livelli di sicurezza di un sistema. La più recente collaborazione confluita nel laboratorio congiunto mira ad ottenere una rapida ma affidabile analisi dei livelli di sicurezza dei sistemi informatici a fronte della sostituzione di uno o più componenti».

Il laboratorio

La creazione di questo laboratorio, distribuito sulle sedi di Padova e Genova del CIPI, oltre a formalizzare le decennali attività di collaborazione con Gruppo SIGLA s.r.l., si prefigge sia di realizzare ulteriori attività di ricerca in questo ambito, sia di attivare processi virtuosi di trasferimento tecnologico e di condivisione di conoscenza mirati ad arricchire entrambe le parti grazie al dialogo costante tra i suoi componenti, coinvolgendo tecnici, ricercatori, studenti, manager. Inoltre, ci si propone di partecipare in modo congiunto a progetti innovativi finanziati e di favorire la nascita di SpinOff e StartUp anche per la promozione dell’imprenditoria di giovani laureati e dottori di ricerca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il curriculum

Mauro Migliardi, nato a Genova nel 1966, ha come principale campo di ricerca l'Ingegneria dei Sistemi Distribuiti Complessi in tutte le sue declinazioni con una focalizzazione su sistemi mobili, energy awareness e sicurezza. Professore Associato all'Università di Padova dal 2005 è membro del comitato direttivo del Centro Interuniversitario per l’Ingegneria delle Piattaforme Informatiche (CIPI). A Padova è stato responsabile di progetti per lo sviluppo di sistemi GRID per PMI, Sistemi di Supporto alla Memoria Prospettica, Green, Energy Aware Security e Usable Mobile Security. Laureato in Ingegneria Elettronica, Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettronica ed Informatica, post doc con studi sulle architetture parallele ibride SIMD-MIMD per l'elaborazione di immagini nell'ambito di un progetto Esprit e di progetti MURST, ricercatore associato del Professor Vaidy Sunderam alla Emory University di Atlanta (GA, USA) è stato uno dei responsabili del progetto HARNESS per lo studio di sistemi eterogenei di metacalcolo. Successivamente Ricercatore universitario a Genova, si è dedicato alla sicurezza dei sistemi di metacalcolo e allo sviluppo di tecnologie web-services ad alte prestazioni per applicazioni computazionalmente onerose. Ha anche partecipato a progetti di ricerca ministeriali dedicati all'integrazione dei sistemi informativi degli attori del trasporto multimodale ed ha sviluppato in collaborazione con CETENA-FINCANTIERI un sistema basato su Grid-Computing per la valutazione della vulnerabilità dei vascelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento