menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre defibrillatori di ultima generazione per i carabinieri: è il dono di Lions Club Certosa

I militari di Padova avranno in dotazione gli strumenti fondamentali in molte situazioni di emergenza. La cerimonia di consegna si è svolta venerdì al comando provinciale

Defibrillatori di ultima generazione, insieme ad alcune ore di formazione per il loro utilizzo ottimale. Strumenti che i caso di pericolo possono fare la differenza tra la vita e la morte. Li ha consegnati venerdì mattina il presidente del Lions Club Certosa al comandante provinciale Oreste Liporace.

I defibrillatori

i dispositivi sono stati acquistati grazie alle donazioni dei membri del club e destinati in comodato d'uso gratuito all'Arma in virtù della sua capillare presenza sul territorio. Li avranno in dotazione i carabinieri del Nucleo radiomobile, di Padova principale e di Prato della Valle. Si tratta di tre defibrillatori semiautomatici esterni capaci di captare le aritmie cardiache e riavviare il battito con una scarica elettrica.

La formazione

Fondamentale è saperli usare nel modo più efficace e per questo Lions Club ha donato anche delle ore di didattica. Queste si uniscono alle recenti iniziative dell'Arma, che ha inserito nella formazione dei suoi uomini una specifica abilitazione all'uso del defibrillatore. Grazie a queste competenze i carabinieri padovani da inizio anno hanno salvato otto persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La consegna

La cerimonia di consegna si è svolta venerdì mattina nella sede della Legione carabinieri Veneto alla presenza del comandante provinciale, colonnello Oreste Liporace, dei vertici militari regionali e del presidente del Lions Club Padova certosa, Marco De Berardinis. «La scelta di donare i defibrillatori all'Arma» ha spiegato il presidente «risponde ai principi dell'etica Lions e allo spirito di servizio che ci contraddistingue». Sentiti i ringraziamenti del colonnello Liporace, che ha ricordato come il Lions Club si prenda anche cura degli orfani dei militari caduti in servizio: «É un mondo di solidarietà, vicinanza e sostegno, che permette ai ragazzi frequentare l'università e costruirsi un futuro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento