Associazione Antichi Mestieri di Padova, la nuova presidentessa è Gabriella Gabrini

Succede allo storico presidente Luciano Favaron, che ricopriva il ruolo dal 1998 e che ora sarà presidente onorario dell’associazione, costituita da Confartigianato Imprese Padova, Cna, Comune e Provincia di Padova, per tutelare, salvaguardare e valorizzare gli antichi mestieri

Gabriella Gabrini e Luciano Favaron

Cambio della guardia: è Gabriella Gabrini la nuova presidente dell’Associazione Antichi mestieri di Padova. Ad eleggerla è stata l’assemblea dei soci, che si è riunita il 16 aprile scorso.

L'elezione

Gabrini sostituisce lo storico presidente Luciano Favaron, che ricopriva il ruolo dal 1998. Favaron sarà ora Presidente onorario dell’associazione, costituita da Confartigianato Imprese Padova, Cna, Comune e Provincia di Padova, per tutelare, salvaguardare e valorizzare gli antichi mestieri. Spiega la neo-presidentessa: «È per me un onore assumere un incarico di responsabilità, all’interno di un’associazione che promuove la tutela di mestieri che fanno parte della nostra storia e cultura. Ringrazio il mio predecessore per il suo importante contributo ad una realtà che è cresciuta in questi venti anni. Ora dobbiamo proseguire, tenendo conto di un’importante novità: la nuova legge regionale dell’artigianato che individua la figura del Maestro artigiano».

Gabriella Gabrini

Gabriella Gabrini è artista dello smalto a grande fuoco su metallo. Vive e lavora a Padova, figlia d’arte, il padre è stato ceramista e il nonno orafo. Giovanissima diventa “garzone” nella bottega del Maestro Paolo De Poli, al quale dobbiamo il recupero di quest’arte antichissima. Da allora non ha più abbandonato la tecnica, anzi ne ha approfondito lo studio e la ricerca. Ha aperto il suo atelier ad artisti, designers, studenti; ha tenuto conferenze e stages tanto da ricevere dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi l’onorificenza di “Ufficiale al merito della Repubblica Italiana”, motu proprio, “per l’impegno dedicato all’artigianato artistico” (2000). Nel 2015 ha ricevuto l’onorificenza, motu proprio, di Commendatore dal Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. Ha esposto in mostre personali e collettive, in Italia e all’estero; le sue opere sono presenti in chiese, cattedrali, basiliche e musei nazionali e internazionali. Con altrettanta passione, ha svolto impegni istituzionali e sociali soprattutto di solidarietà e aiuto nei confronti delle donne. È componente della Giunta di Confartigianato Imprese Padova, associazione per la quale ricopre il ruolo di Delegata per l’artigianato artistico e tradizionale.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Infarto e ictus, team di ricercatori padovani trova la "porta" che diminuisce i danni al cuore

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Drammatico incidente stradale nella Bassa: 36enne muore in ospedale per le gravi lesioni subite

  • Pedone falciato da un'auto all'altezza del cantiere: due i feriti

  • Tenta il suicidio nel Bacchiglione: trascinata a riva da un passante, è gravissima

Torna su
PadovaOggi è in caricamento