Emergenza caldo, l’Ulss 6 Euganea attua il piano d’intervento estivo

L’Ulss 6 Euganea è pronta ad affrontare i giorni più caldi dell’anno attraverso uno specifico protocollo e con i consigli per i cittadini

L’Ulss 6 Euganea è pronta ad affrontare i giorni più caldi dell’anno attraverso uno specifico protocollo per la prevenzione delle patologie da elevate temperature.

Il piano di intervento

L’Azienda ha elaborato un piano di intervento che coinvolge una diffusa rete di servizi territoriali, costituita da: Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto – Arpav, la Sala operativa di protezione civile (Corem) - Coordinamento Regionale in emergenza, Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta, Medici dei Servizi di Continuità Assistenziale, Dipartimento di Prevenzione, Centrale Operativa Territoriale (Cot), Distretti, Ospedali, Enti Locali, Servizi Sociali dei Comuni e Associazioni di volontariato. Il sistema messo a punto vede la partecipazione di tutti i soggetti, ciascuno per le proprie competenze, chiamati ad offrire un supporto tempestivo e concreto alle persone deboli.

Luoghi e numeri utili

Articolato il protocollo degli interventi: informare il cittadino fragile sulle norme igienico-sanitarie da adottare e sulla terapia farmacologica da seguire, presa in carico diretta del cittadino in situazioni di criticità. I Medici di Famiglia e i Pediatri di Libera Scelta sono disponibili fino alle ore 10 del mattino per le richieste di visite domiciliari, oltreché negli orari di ambulatorio. Il Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) è garantito dalle ore 10 del giorno prefestivo fino alle ore 8 del giorno post-festivo e tutti i giorni feriali dalle ore 20 alle ore 8. Oltre alla rete territoriale, anche il Suem 118 risponde alle richieste d’intervento urgente attraverso il sistema ospedaliero dell’Ulss Euganea. Altri servizi di supporto sono le strutture residenziali e semi residenziali. Al fine di facilitare l’accesso alle informazioni sulle risorse e sulle opportunità territoriali, la Regione Veneto ha attivato il Numero Verde 800462340 in collaborazione con il Servizio di Telesoccorso e Telecontrollo.

Il decalogo

Ecco le 10 semplici regole da adottare per i giorni più caldi dell'anno:

  1. Evita l’esposizione all’aria aperta nelle ore più calde
  2. Migliora il clima dell'ambiente domestico e di lavoro
  3. Bevi molto e mangia molta frutta
  4. Adotta un'alimentazione leggera e conserva correttamente gli alimenti
  5. Indossa un abbigliamento leggero e proteggiti dai raggi solari
  6. Adotta alcune precauzioni se esci in macchina
  7. Ipertesi e cardiopatici: evitare di alzarsi in modo brusco
  8. Attenzione ai farmaci che si assumono in caso di malattie cardiovascolari
  9. Attenzione ai cambiamenti di abitudine e di attività della persona anziana
  10. Conserva correttamente i farmaci

Persone a rischio

Sono più a rischio le persone in età avanzata, i bambini, persone in situazioni di disidratazione o che devono produrre un eccessivo sforzo fisico, persone obese, con problemi di alcolismo, che usano stupefacenti, in terapie prolungate con svariati tipi di farmaci (diuretici, beta-bloccanti, ecc.), con malattie respiratorie croniche, malattie cardio-vascolari croniche, diabete, infezioni. Il tutto può essere aggravato da un ambiente caldo-umido.

Primo soccorso

Primo soccorso in caso di colpo di calore in attesa dell’intervento medico:

  • Porre il paziente in ambiente fresco disteso con gambe sollevate rispetto al corpo 
  • Togliere abiti stretti e/o pesanti, scarpe, ecc.; coprirlo con qualcosa di leggero
  • Raffreddare il paziente non in modo brusco, ma progressivamente con panni bagnati, borse di ghiaccio, ecc. in vari punti (fronte, ascelle, inguine)
  • Non somministrare alcolici né altre bevande soprattutto se ghiacciate, ma idratare progressivamente con acqua non gasata a temperatura ambiente
  • Chiedere assistenza medica. In caso di perdita di coscienza non somministrare nulla, seguire le indicazioni del 118 che va chiamato in caso di emergenza (perdita di coscienza, problemi respiratori, peggioramento progressivo delle condizioni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camerieri di un ristorante del centro pestati a sangue: mascella distrutta per uno dei due

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento