Erasmus: l'università di Padova è l'Ateneo italiano da dove gli studenti partono di più

L'ultima analisi dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire (Miur) spiega che nel 2017-18 il Bo è in vetta alla classifica regionale per partenze Erasmus all'estero con 1.870 studenti

I giovani vogliono l’Europa e le tante opportunità che ha da offrire in materia di scambi culturali, studio, possibilità di crescita, lavoro e volontariato. Una tendenza confermata da un recente studio relativo al progetto Erasmus: nel 2017/2018 l’Università di Padova si è classificata al primo posto in Veneto, e al secondo posto in Italia, per numero di partenze all'estero.

Il convegno

Come costruire un’Europa unita a favore delle nuove generazioni nell’era Brexit? Si parlerà di questo e molto altro in occasione del convegno “I giovani incontrano l’Europa. Spritz al Parco”, previsto per sabato 19 gennaio dalle ore 10.30 presso la sala convegni del Parco Etnografico di Rubano, in via Valli 2. Interverranno l’europarlamentare Damiano Zoffoli, già sindaco di Cesenatico e il prof. Vincenzo Romania, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università di Padova. Durante l’incontro quattro giovani padovani - Rebecca, Francesco, Chiara e Martina - parleranno della loro esperienza all’estero. L’evento è stato organizzato dall’avv. Stefano Artuso, coordinatore del Circolo PD di Rubano. «Abbiamo bisogno di riscoprire l’Europa partendo dai giovani», dichiara l’avvocato Artuso, «ricordando che la cultura è lo strumento per una vera crescita intellettuale consapevole. L’Erasmus da 30 anni continua a contribuire alla costruzione europea».

L'analisi

Secondo l'ultima analisi dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire (Miur), nell'anno accademico 2017/18 il Bo è in vetta alla classifica regionale per partenze Erasmus all'estero con 1.870 studenti; seguono l’Università ca’ Foscari e l’Università degli Studi di Verona, rispettivamente con 799 e 631 studenti; dall’Università IUAV di Venezia sono partiti in 351. I 17 istituti veneti partecipanti a Erasmus+ hanno dato l’opportunità a 3.825 studenti di studiare o svolgere un tirocinio all’estero. La partecipazione nel Veneto rappresenta il 10,2% della mobilità complessiva, tenuto conto dei 37.602 studenti partiti dagli istituti italiani.L’Università degli Studi di Padova, inoltre, da anni ricopre un ruolo importante a livello europeo dal momento che è quarta nel ranking internazionale per numero di studenti Erasmus partiti (dopo l’Alma Mater di Bologna, l’Universidad de Granada e l’Universidad Complutense de Madrid). «I giovani sono la vera energia rinnovabile del nostro tempo e dai giovani dobbiamo ripartire per rifondare l’Europeo- spiega l’europarlamentare del Partito Democratico, Zoffoli, -Cambiamo l’Europa non per, ma con i giovani: questo è l’impegno che ci prendiamo. Dobbiamo pensare, come diceva uno dei fondatori dell’Europa Unita, non tanto alle prossime elezioni, quanto alle prossime generazioni». Lo studente che parte in Erasmus dagli istituti del Veneto ha in media poco più di 23 anni e nel 64% dei casi è una ragazza. Il soggiorno per studio dura mediamente 6 mesi, 3 e mezzo per tirocinio. I Paesi di destinazione sono soprattutto Spagna, Regno Unito, Germania, Francia e Portogallo.

L'accoglienza

«Padova è prima di tutto una città universitaria e il messaggio implicito nel sapere universalistico della cultura universitaria è radicale-, ha detto il professor Romania-esso decostruisce ogni superiorità stabilita e invita a una consapevolezza cosmopolita e dialogica delle differenze culturali, religiose e socio-politiche. In tal senso, l’Erasmus è una esperienza di maturazione che consiglio a tutti i nostri studenti». 1.940 studenti europei hanno scelto il Veneto, in particolare l’Università degli Studi di Padova che con 1.163 studenti ospitati è al terzo posto in Italia insieme al Politecnico di Milano. Si colloca subito dopo l’Università di Bologna e l’Università degli Studi di Roma La Sapienza. I principali Paesi di provenienza sono Spagna, Germania, Francia, Regno Unito e Polonia.

Stefano Artuso-4

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Drammatico incidente stradale nella Bassa: 36enne muore in ospedale per le gravi lesioni subite

Torna su
PadovaOggi è in caricamento