menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via da domani i militari dell'operazione Strade Sicure, l'ira di Giordani: «Fatto grave»

«Non mi do per vinto e protesterò con tutta la forza necessaria con il Governo, auspicando un ripensamento: nel frattempo chiederò al Prefetto e al Questore di valutare i necessari correttivi sul controllo della città»

Riceviamo dal sindaco di Padova, Sergio Giordani, e pubblichiamo:

«Pare che dal mese di febbraio saranno tolti da Padova i militari dell'Operazione Strade Sicure. Questo è grave e ho già protestato formalmente con il Prefetto perché si faccia portavoce di tutto il mio malessere a Roma ma anche direttamente sentendo i vertici del Ministero degli Interni. Come Padova, anche altre città venete saranno penalizzate con l'eliminazione di questo presidio e va detto che questo è il momento peggiore per assumere questa decisione: la pandemia ha portato alcune criticità che richiedono un maggiore controllo del territorio e, banalmente, col coprifuoco alle 22 c'è la necessità di una diffusa presenza di forze dell'ordine. Per non parlare del fatto che a Padova sorge una delle più importanti e frequentate Basiliche del mondo e questo fatto merita di certo una grande attenzione. Non mi do per vinto e protesterò con tutta la forza necessaria con il Governo, auspicando un ripensamento. Nel frattempo, se la decisione fosse confermata, chiederò al Prefetto e al Questore di valutare i necessari correttivi sul controllo della città che tengano conto di questa diminuzione delle forze in campo, perché, comunque, l'obiettivo resta quello di garantire ai padovani i più alti standard di sicurezza possibili».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento