rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità Piazze / Piazza Garibaldi

Ex Rinascente, Tabacchi: «All'ultimo piano qualcosa di molto speciale»

Nel marzo 2019 Guglielmo Tabacchi annunciava quella che era la sua intenzione, far divenire lo stabile che guarda a Piazzale Garibaldi e al Liston un lussuoso e moderno polo commerciale: «Obiettivo raggiunto, manca un solo tassello che sorprenderà»

E' soddisfatto Gugliemo Tabacchi. Nel marzo 2019 annunciava quella che era la sua intenzione, far divenire lo stabile che guarda a Piazzale Garibaldi  e al Liston e nel quale era ospitata La Rinascente, un polo commerciale. Marchi scelti ad hoc, lo stabile completamente ristrutturato.

Tabacchi

Oggi, 22 settembre 2022 quel progetto è di fatto realizzato, con l'apertura dello store di Mondadori. A metà ottobre anche l'ultimo tassello sarà inserito, con l'apertura di Giochi Preziosi, l'idea di Tabacchi arriva a compimento. Manca solo un particolare, non banale in realtà. Che ne sarà dei duemilacinquecento metri quadri situati nell'ultimo piano, da dove si gode una vista stupenda della città: «Bisogna aspettare ancora un po' perché non decido da solo io. Dal principio abbiamo aperto un dialogo con l'amministrazione comunale perché questo è il biglietto da visita per il centro storico, è un passaggio quasi obbligato. Fare sì che diventi un luogo attrattivo e attraente e che porti un valore aggiunto al centro storico tutto, della città dove io vivo e alla quale sono inevitabilmente legato, è sempre stato un obiettivo». Di mezzo ci sono stati i due anni di pandemia che hanno rallentato tutto. «Non abbiamo mai avuto dubbi che saremmo arrivati al risultato, ma certo il Covid ha allungato i tempi di realizzazione. Ma nessuno dei marchi che hanno scelto di venire qui ha mai avuto dubbi e mai nessuno ha palesato la voglia di tirarsi indietro», ha spiegato il proprietario dell'immobile. «Sono realtà solide quelle con cui lavoriamo». 

Contratti

Se altri edifici di proprietà della famiglia sono stati venduti, pensiamo a dove ora sono collocati Zara e il Pam in centro, ad esempio, questo è sempre stato il pallino di Guglielmo Tabacchi. «Forse sarebbe convenuto venderlo o accordarsi con marchi di altro tipo ma noi volevamo fare qualcosa di diverso. E con chi ha accettato la nostra proposta abbiamo avviato un percorso a medio lungo termine. I contratti infatti sono di sei anni, con le aziende che hanno scelto di venire qui. Questo ha comportato anche un impegno di diverso tipo da parte loro, perché si sono impegnati a valorizzare gli spazi che hanno scelto. Un passaggio per noi fondamentale che cementa un rapporto che non è quindi solo di affitto di un locale, ma che guarda a un obiettivo più alto. E infatti le aziende che sono da noi sono molto solide, investono e vogliono continuare a crescere, proprio quello che volevamo noi». 

Panorama

Ci manca solo di sapere cosa accadrà all'ultimo piano, affermiamo cercando di strappargli una indiscrezione: «Bisognerà aspettare la seconda metà del 2023, questo lo possiamo dire. Che se lo stanno contendendo aziende di livello internazionale, anche, ma sono certo che quando sarà tutto chiaro sarà qualcosa che soddisferà tutti, un valore aggiunto per tutta la città. Però come dicevo ci sono ancora alcuni passaggi da fare, di concerto con l'amministrazione comunale per far sì che questo passaggio si compia. Come è stato fino a ora, la collaborazione con il Comune sarà fondamentale anche perché per concretizzare l'operazione servono degli interventi delicati che vanno concordati. Ma siamo sulla strada giusta». Siamo naturalmente curiosi di capire cosa accadrà all'ultimo piano, è l'ultimo tassello mancante. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Rinascente, Tabacchi: «All'ultimo piano qualcosa di molto speciale»

PadovaOggi è in caricamento