Selvazzano: incontro di formazione sul Progetto “Famiglie al Centro: la Forza delle Reti”

“Famiglie al Centro: la Forza delle Reti” consiste in un articolato progetto finalizzato alla promozione dell’accoglienza, al sostegno della genitorialità ed alla sensibilizzazione

Sabato 7 novembre alle ore 9 si terrà l’incontro, organizzato dal Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare di Padova Ovest, di formazione e informazione on-line sul Progetto “Famiglie al Centro: la Forza delle Reti” destinato a tutte le persone desiderose di avvicinarsi alle tematiche dell'accoglienza e della solidarietà familiare. “Famiglie al Centro: la Forza delle Reti” ha l’obiettivo di promuovere e creare reti di solidarietà tra famiglie, favorendo la partecipazione della cittadinanza alla promozione del benessere di bambini e ragazzi in situazioni di lieve e temporanea problematicità, appartenenti alla Comunità locale.

Famiglie al centro

«Da oltre sei anni questo Progetto coinvolge la nostra Città ed altri quindici Comuni. In questo periodo di emergenza sanitaria la Forza delle Reti non si ferma. – sottolinea il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi – Abbiamo trovato una nuova formula di incontro di formazione e informazione on-line per mantenere in contatto chi già da anni è vicino a questa meravigliosa Rete che si è creata». “Famiglie al Centro: la Forza delle Reti” consiste in un articolato progetto finalizzato alla promozione dell’accoglienza, al sostegno della genitorialità ed alla sensibilizzazione sul tema della solidarietà familiare che coinvolge sedici Comuni della provincia di Padova dove Selvazzano Dentro è Capofila. Nel 2013 nasce "Famiglie al Centro: la Forza delle Reti", un articolato progetto a favore del benessere dei minori e delle famiglie, cofinanziato per i primi anni dall'Assessorato ai Servizi Sociali della Regione Veneto e attualmente sostenuto dai sedici Comuni dell'A.ULSS 6 Euganea all'interno dei quali è cresciuto (Abano Terme, Albignasego, Cadoneghe, Cervarese Santa Croce, Limena, Mestrino, Montegrotto Terme, Noventa Padovana, Ponte San Nicolò, Rovolon, Rubano, Saccolongo, Selvazzano Dentro, Teolo, Torreglia e Veggiano).

Cultura dell'accoglienza

Il Progetto è finalizzato alla promozione di una cultura dell'accoglienza, al sostegno della genitorialità, alla riduzione di situazioni di vulnerabilità e disagio familiare ed alla sensibilizzazione sul tema dell'Affido Familiare. "Famiglie al Centro" si sviluppa attivando, nei territori comunali aderenti, un'azione coordinata tra comunità e servizi attraverso il supporto di reti di famiglie accoglienti in ogni Comune e di un Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare. Dopo un anno di intensa attività di progetto nel territorio, il 4 Aprile 2014 è stato istituito il terzo Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare dell'A.ULSS 16. Attualmente il nuovo C.A.S.F. - Padova Ovest è dunque impegnato nell'attività di Affido Familiare e Reti di Famiglie Accoglienti. Relatore: Dott.ssa Silvia Colombo, Psicologa del C.A.S.F. Padova Ovest, che si occupa del Progetto “Famiglie al Centro: la Forza delle Reti” Intervengono: Gli operatori e le famiglie già attive nel Progetto del Comune di Rovolon

Iscrizione

E' richiesta l'iscrizione attraverso il seguente link https://forms.gle/DsUgkoUj2cHh9aGS8 o all'indirizzo email famiglieinrete@comune.selvazzano-dentro.pd.it o al numero telefonico 329.9743651

Alcuni dati relativi al Progetto "Famiglie al Centro: la Forza delle Reti" aggiornati a giugno 2020

Totale numero famiglie accoglienti: n. 94

Progetti di accoglienza realizzati (dal 2013 ad oggi): n. 186

Minori accolti (dal 2013 ad oggi): n. 120

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento