Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Fedez attacca Ostellari al Concertone. Il Senatore: «Se non è libertà questa». Zan: «La Lega tiene in ostaggio la legge»

Lo scontro sul Ddl Zan arriva sul palco del Primo Maggio, dal quale Fedez, in diretta tv, attacca senza mezzi termine il senatore leghista. L'onorevole Zan: «Enorme gratitudine nei confronti di Fedez. Sta utilizzando la sua visibilità e la sua grande presa sui giovani per una battaglia di giustizia»

L'edizione 2021 del Concertone del Primo Maggio sarà ricordata per l'intervento di Fedez dal palco, e in diretta Rai, da dove ha sferrato il suo attacco al senatore Andrea Ostellari. Lo ha definito "sonnecchiante" ma anche "l’uomo del momento" che fa parte di «uno schieramento politico, la Lega, che negli anni si è distinto in chiave anti gay e oggi lotta per bloccare il ddl Zan. Secondo Ostellari ci sono altre priorità rispetto al Ddl Zan, come il reintegro al vitalizio di Formigoni o il diritto al bilinguismo per i poliziotti di Bolzano. Per lui queste cose sono più importanti della tutela dei diritti di tutti e di persone che vengono quotidianamente discriminate fino alla violenza». 

Ostellari

Abbiamo cercato il Senatore Andrea Ostellari che però ha preferito non rilasciare dichiarazioni. Ha però risposto per iscritto quando gli abbiamo chiesto un suo commento all'intervento di Fedez: «Al di là delle polemiche, ieri Fedez ha detto quello che voleva dire, senza censure e senza contraddittorio. Mi pare una bella libertà, no?». Insistendo gli abbiamo chiesto se secondo lui è giustificata la critica che gli viene mossa, di ostacolare il Ddl Zan: «Il disegno di legge Zan - dichiara il senatore - tratta questioni fondamentali: affettività, famiglia, libertà di espressione e di educazione. Su questi temi non si improvvisa. E se una legge è scritta male, dovere del Parlamento è riscriverla o cambiarla. Io non ostacolo nulla, mi occupo solo di garantire che l'iter seguito per il ddl Zan sia identico a quello di tutte le altre leggi. Non stiamo assistendo ad uno scontro fra buoni e cattivi, anche se a qualcuno piace raccontarla così».  

Zan

L'onorevole Alessandro Zan al telefono invece risponde. «Fedez lo ringrazio. Non stavo guardando la tv, non l'ho visto in diretta l'intervento. Esprimo però una grande gratitudine nei suoi confronti. Sta utilizzando la sua visibilità e la sua grande presa sui giovani per fare una battaglia di giustizia. Quel mettere in fila lle affermazioni di certi esponenti leghisti che hanno una tribuna privilegiata e grande impatto sull'opionione pubblica, dimostra la grande responsabilità che deve avere la politica quando si esprime». Dopo l'intervento di Fedez la politica si è scatenata. «Da Salvini mi sarei aspettato una critica a quegli esponenti leghisti che si sono espressi in quel modo, invece che attaccare Fedez».

Ddl e calendari

Zan su quanto dichiarato da Ostellari ha la replica pronta. «E' grave che un relatore non conosca i contenuti di una legge, ed è chiaro che lui non l'ha neppure letta. E' tempo che si smetta di raccontare fake news su una legge di civiltà che esiste in tutti i Paesi europei. Nel calendario delle convocazioni è messa come ultimo punto dell'ordine del giorno. Questo non è l'atteggiamento di chi tratta questa legge come tutte le altre. Ci sono voluti mesi per la calendarizzazione. Un solo partito, la Lega, sta tenendo in ostaggio l'intero parlamento perché è contraria alla legge. Stanno utilizzando tutti i suoi poteri per affossarla. Lui deve dimostrare di essere super partes e deve fare gli interessi di una commissione che ha votato favorevolmente la legge». Su questo punto Zan è durissimo: «Da presidente della commissione giustizia avrebbe dovuto lasciare che a fare il relatore fosse uno della maggioranza che l'ha approvata e non decidere di farlo lui. Sta invece andando contro la volontà democratica della commissione. Questo è quello che non accetto. Qui non c'è uno scontro sui contenuti, magari ci fosse. Ostellari tiene insabbiata la legge confindando che arrivi la fine della legislatura. E' questo che fa arrabbiare». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fedez attacca Ostellari al Concertone. Il Senatore: «Se non è libertà questa». Zan: «La Lega tiene in ostaggio la legge»

PadovaOggi è in caricamento