Una grande serata a scopo benefico: la Città della Speranza compie 25 anni

L’evento ha permesso di ripercorrere, attraverso la voce dei protagonisti e 25 foto in mostra, i traguardi raggiunti e le sfide da vincere, soprattutto in campo scientifico, per realizzare il sogno di guarire tutti i bambini

Una serata a scopo benefico per celebrare i 25 anni di Fondazione Città della Speranza. Fulcro del partecipato “Galà per la Ricerca” è stato proprio la maggiore espressione europea della lotta alle malattie infantili: l’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza a Padova.

Riconoscimenti

L’evento (presentato da Caterina Zanirato e Andrea Camporese e realizzato grazie al sostegno di Bocelli 1831, Greggio & Partners Avvocati d’impresa, Vidal & Partners Dottori Commercialisti e Revisori Legali e Scotton Spa) ha permesso di ripercorrere, attraverso la voce dei protagonisti e 25 foto in mostra, i traguardi raggiunti e le sfide da vincere, soprattutto in campo scientifico, per realizzare il sogno di guarire tutti i bambini. Ma non solo: Città della Speranza ha voluto ringraziare e offrire un riconoscimento a coloro che, a vario titolo, si sono distinti negli anni per aver accompagnato e fatto crescere il cammino della Fondazione nel volontariato, nell’assistenza e nella ricerca. Nello specifico, sono stati omaggiati: Regione del Veneto (presenti gli assessori Manuela Lanzarin ed Elena Donazzan); Comune di Padova (presente il vicesindaco Arturo Lorenzoni); Università degli Studi di Padova (presenti il prorettore all’organizzazione e processi gestionali, prof. Antonio Parbonetti, e il direttore del Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino, prof. Giorgio Perilongo); Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo (presente il presidente Gilberto Muraro); gli ex primari della Clinica di Oncoematologia Pediatrica, Luigi Zanesco e Modesto Carli; l’ingegnere Guglielmo Bedeschi quale fedele sostenitore; i consiglieri e volontari di lunga data Virginio Zilio, Stefano Asola, Luigi Costa e Luigi Ivanoe Lachina; i quattro presidenti che si sono succeduti nel tempo (Giovanni Franco Masello, Andrea Camporese, Stefania Fochesato, Stefano Galvanin). A tutti sono stati consegnati una pergamena e un rilievo su carta ottenuta da fibra di canapa, realizzati dal pluripremiato artista vicentino Pino Guzzonato secondo un’antica tecnica. L’immagine raffigura dei bambini mentre giocano e guardano verso l’alba della speranza, portatrice di vita.

Messaggio

Nel corso della serata è stato letto il messaggio trasmesso dalla Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati: «Ripercorrere questi 25 anni di attività e immaginare quanto potrà essere ancora realizzato, significa prendere coscienza di come investire nella ricerca medica per la diagnosi, la cura e l’assistenza di migliaia di bambini rappresenti un dovere universale. L’auspicio è che anche questa serata possa essere una preziosa opportunità per riflettere, condividere e sensibilizzare, ma soprattutto per promuovere, attraverso il confronto di esperienze e competenze, nuove idee e nuovi progetti per proseguire in questo percorso di responsabilità e di amore verso il prossimo a cui rinnovo la mia convinta adesione». Ha inviato un proprio messaggio anche l’imprenditore Guglielmo Tabacchi che, recentemente, ha donato la cartellonistica che campeggia all’Ex Rinascente di Padova: «Sono lieto di aver potuto dare supporto alla Fondazione Città della Speranza nel divulgare il suo messaggio, attraverso i pannelli posti sulla Ex Rinascente. La cittadinanza padovana ha già molto a cuore la causa della Fondazione, ma è giusto cogliere ogni possibile occasione per sensibilizzare ulteriormente a contribuire tutti a questo progetto: tocca tutti nell’animo e rende orgogliosi della notorietà che ha acquisito a livello nazionale, grazie alla serietà e alla lungimiranza con cui viene perseguito».                                                                             

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Perde il controllo della bicicletta e viene travolto da un'auto: morto ciclista padovano

  • Albignasego: filmano e deridono il professore in aula, sospesi quindici studenti

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

  • Cadavere di una donna scoperto vicino alla ferrovia: giallo sul decesso

  • «Bisogna rinviare il divieto di circolazione dei diesel Euro 4»: l'assessore scrive al ministro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento