Si parte: dal primo settembre in Fiera i test di ingresso ai corsi di laurea a numero chiuso

Tre i Padiglioni della Fiera allestiti per accogliere in sicurezza i candidati, ingresso contingentato ai soli candidati - muniti di mascherina - con cadenza di entrata ogni 20 minuti su due file per ogni padiglione e divisione in settori (100 posti circa) all’interno dei padiglioni

Iniziano martedì 1 settembre le prove di ammissione ai corsi di laurea con il numero programmato nazionale (Medicina Veterinaria, Medicina e Chirurgia - Odontoiatria e Protesi dentaria e Medicine and Surgery) e quelli Programmati locali (Farmacia, Scienze Farmaceutiche applicate, Medical Biotechnologies, Professioni sanitarie, Scienze Motorie, Scienze dell'Educazione e della Formazione e Scienze della Formazione Primaria).

Norme anti-Covid

Al consueto pathos dei candidati che affronteranno i test di ingresso, questo 2020 ha riservato loro un surplus di tensione causato dal rischio di contagio da Covid-19. L’Università di Padova, che mai si è fermata durante tutta la fase di emergenza per il diffondersi del Coronavirus, risponde approntando in Fiera a Padova postazioni e personale per preservare la salute di tutti e far svolgere i test di ingresso nella maniera più sicura e tranquilla. Tre i Padiglioni della Fiera allestiti per accogliere in sicurezza i candidati, ingresso contingentato ai soli candidati - muniti di mascherina - con cadenza di entrata ogni 20 minuti su due file per ogni padiglione, divisione in settori (100 posti circa) all’interno dei padiglioni; 6 persone tra personale tecnico amministrativo e supporto per ogni 100 posti; indicazioni visive colorate sui percorsi che indicano l’ingresso, postazioni collocate un metro, una dall’altra, entro una griglia sul pavimento. Ogni candidato, prima dell’ingresso, dovrà detergersi le mani, sarà certificata la sua partecipazione al test e accompagnato alla propria postazione. Non solo, sono stati creati percorsi ed ingressi veloci oltre che servizi dedicati per candidati con disabilità e 100 postazioni con tavoli tecnici idonei allo svolgimento delle prove. È prevista inoltre una nursery per ogni padiglione dedicata alle donne che avessero necessità di allattamento o assistenza ai figli prima della prova. L’attenzione alla salute e tranquillità offerta a chi ha deciso di sostenere il test di ingresso a Padova è il prologo di ciò che le future studentesse e studenti troveranno per l'anno accademico 2020/21, frutto di un investimento di 15 milioni di euro dell’Ateneo (internet gratis per un anno, trasporti e affitti agevolati, e contributi per l’acquisto di PC). Queste misure straordinarie si aggiungono alla tradizionale ampia offerta di borse di studio, premi e azioni per la riduzione della contribuzione. Inoltre per favorire un rientro in aula in sicurezza per il nuovo anno accademico sono previste ulteriori strutture didattiche nel rispetto dei protocolli sanitari in vigore, ampliamento degli spazi a disposizione, insegnamenti in presenza, formule di didattica mista, erogata sia in presenza sia online, e ancora in modalità blended, parzialmente in aula, e online.

I test

Il calendario prevede alle ore 12 di martedì 1 settembre la prima tornata di 842 candidati (653 donne e 189 uomini) per l’ingresso a Medicina Veterinaria; giovedì 3 settembre sempre alle ore 12 sarà la volta dei 3.382 (2.315 donne e 1.067 uomini) di Medicina e Chirurgia - Odontoiatria e Protesi dentaria; sempre giovedì 3 settembre ma alle ore 11 Farmacia; venerdì 4 settembre alle ore 11 Scienze Farmaceutiche applicate; lunedì 7 settembre alle ore 10.30 Medical Biotechnologies; martedì 8 settembre alle ore 12 le Professioni sanitarie; mercoledì 9 settembre alle ore 11 Scienze Motorie mentre alle ore 15 Scienze dell'Educazione e della Formazione; giovedì 10 settembre alle ore 12 sono previsti i 625 candidati di Medicine and Surgery (483 donne e 179 uomini); mercoledì 16 settembre alle ore 11 infine quelli di Scienze della Formazione Primaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento