rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità

Ne-t by Telerete Nordest: proclamata agitazione dopo la comunicazione della vendita

In quest’ultima operazione di mercato, annunciata la scorsa settimana, pare che l'acquirente sia interessato a tutte le società del gruppo Gefil, ma, per quanto riguarda Ne-t by Telerete Nordest, sia interessato solo alla parte tecnica, cioè solo a 10 lavoratori

I lavoratori e le lavoratrici della Ne-t-by Telerete, circa 60 persone, compresi quelli delle sedi distaccate di Napoli e Venezia, sono molto preoccupati per il loro futuro, per l’ennesima volta, soprattutto dopo la privatizzazione del 2017, quando erano ancora una società partecipata con la quota massima di appartenenza ad Aps Holding Spa 69,110%, e in quote minori Padova Attiva srl, Etra spa, Acquevenete spa, Acegas-Aps spa e Pronet. Ne-t by Telerete Nordest è una società che fa parte del Gruppo Gefil da circa 5 anni, la Kauri Holding, proprietaria del Gruppo Gefil sta vendendo questo gruppo e le società collegate tra cui Telerete ad un'altra società, la Safety 21.

I 10 lavoratori

In quest’ultima operazione di mercato, annunciata la scorsa settimana, pare che l'acquirente sia interessato a tutte le società del gruppo Gefil, ma, per quanto riguarda Ne-t by Telerete Nordest, sia interessato solo alla parte tecnica, cioè solo a 10 lavoratori e non è interessato alla parte del contact center che resterebbe esclusa da questa vendita e, in apparenza, continuerebbe la sua attività normale come Ne-t by Telerete Nordest. Il problema principale in questo momento è che dei possibili scenari che si profilano per il futuro dei due comparti e dei dipendenti coinvolti non c’è ancora nessuna notizia certa e trasparente, quindi sia la Rsu Fiom che gli altri dipendenti temono per il proprio destino. Soprattutto perché restando fuori dall'operazione di mercato non ci sono dati certi che possano aiutare le parti a stimare quanto potrebbe durare l’attività del contact center, una volta scollegato dalla parte tecnica.

Contac center

È importante sapere che il contact center di Ne-t by Telerete Nordest lavora su appalti e ha in gestione molte attività significative e importanti per diverse realtà padovane, vicentine e oltre, fra cui: la vendita e prenotazione dei biglietti per la Cappella degli Scrovegni, il Cenacolo Vinciano, Teatro la Scala, le mostre temporanee, i servizi collegati alle mostre (didattica per le scuole), customer care del trasporto pubblico locale di Padova, Brescia, Mantova e Treviso, il servizio parcheggi di Vicenza, l’assistenza telefonica ZTL e Polizie Locali di svariati comuni, il customer care di Telesystem. Venerdì 14, durante l’assemblea con lavoratrici e lavoratori, a causa della totale mancanza di informazioni in merito al piano industriale legato a questa acquisizione e della conseguente preoccupazione per l'occupazione è stato proclamato lo stato di agitazione del personale di Ne-T By Telerete Nordest.

Rsu

Inoltre la Rsu ha richiesto ai soggetti coinvolti di essere convocata immediatamente per chiarire le sorti occupazionali dei lavoratori e delle lavoratrici. «Non vogliamo che all'interno di questo tipo di operazioni di mercato dai contorni poco chiari a rimetterci siano sempre i lavoratori e le lavoratrici. Pretendiamo chiarezza e un tavolo di confronto al fine della completa tutela occupazionale - ha dichiarato Gian Luca Colombo della segreteria della Fiom Cgil padovana e la Rsu della Fiom Cgil della società  - .Abbiamo attraversato altre situazioni di vendita negli ultimi anni, ma, mai come in questo caso, le informazioni che ci arrivano sono contraddittorie e da più punti di vista preoccupanti. Chiediamo un tavolo urgente con tutti i soggetti coinvolti per arrivare ad un accordo chiaro e preciso in merito al futuro di tutti i dipendenti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ne-t by Telerete Nordest: proclamata agitazione dopo la comunicazione della vendita

PadovaOggi è in caricamento