rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità

Finanziamenti alle startup aerospaziali da Esabic, l'incubatore con Officina Stellare e Galileo

Start Cube di Galileo Visionary District affianca Officina Stellare e le agenzie spaziali italiana e europea (Asi e Esa) nello sviluppo di un ecosistema imprenditoriale dell’innovazione. Alle startup e ai team che supereranno la selezione sarà garantito un supporto finanziario fino a 50.000 euro

Le startup con una connessione per lo spazio avranno l’opportunità, entro il prossimo 7 giugno, di sottoporre la propria candidatura per un nuovo ciclo di incubazione ESA BIC, la call per startup di ESABIC Padua aperta perennemente. Un progetto che ha ricevuto nella sua fase di presentazione il patrocinio della Regione del Veneto, e che vedrà l’incubatore universitario d’impresa Start Cube del Galileo Visionary District accanto ad Officina Stellare, società vicentina quotata all’Egm di Borsa Italiana e membro della Rete Innovativa Regionale AIR per l’aerospazio, nello sviluppo di una vera e propria rete di startup e imprenditori che guardano allo spazio per il proprio sviluppo di business. Esabic Padua è nei fatti una chiamata alle menti imprenditoriali e tecniche più brillanti del territorio che vogliano lanciarsi nella sfida dello sviluppo di nuovi idee, imprese, prodotti e progetti nel settore dell’aerospazio, un settore che vale solo in Veneto, secondo un recente studio di Unioncamere regionale, circa un 1,5 miliardi di euro di fatturato aggregato per 260 aziende e 5.000 addetti. 

Le startup

Alle startup e ai team che supereranno la selezione alla call dell’incubatore Esabic Padua (permanentemente aperta ma con selezioni e valutazioni programmate periodicamente) sarà garantito un supporto finanziario fino a 50.000 euro e un supporto tecnico che prevede l’accompagnamento da parte di esperti dell'industria e della ricerca. A tutto ciò si aggiunge un accompagnamento allo sviluppo aziendale e per la Ipr (Intellectual Property Rights, diritti di proprietà intellettuale) che vedrà le startup godere della consulenza degli esperti di Start Cube e di altri esperti aziendali che complementano e rafforzano l’offerta. A questo pacchetto di incentivi economici e di formazione delle competenze Esabic Padua aggiunge una rete di partner commerciali e di ricerca che si accompagna all’accesso alla rete europea Esabic che conta, in Italia, 5 centri con i medesimi obiettivi. Tutto ciò in ottica di comunità in grado di generare interazioni di business potenzialmente strategiche per lo sviluppo dell’intero ecosistema.

StartCube

Officina Stellare metterà a disposizione la propria esperienza imprenditoriale per contribuire attivamente allo sviluppo del comparto industriale aerospaziale mentre StartCube, l’incubatore di impresa di Galileo Visionary District, offrirà il suo sistema di competenze per il supporto e lo sviluppo dei modelli di business delle start up. Una sinergia che alle competenze industriali e tecniche della società quotata veneta assocerà l’expertise di Start Cube, accumulato in oltre 10 anni di solide collaborazioni con il mondo accademico (ultimo progetto quello dello sportello di supporto alla creazione di spinoff dell’Ateneo Padovano) e con quello del private equity (tra i fondi partner va citato ad esempio Obloo Venture Capital). Start Cube vanta una più che decennale esperienza a fianco delle nuove idee d’impresa, assicurando una percentuale di sopravvivenza alle proprie imprese incubate intorno al 80% a fronte di un trend generale che vede oltre l’80% delle startup chiudere i battenti prima del quinto anno di attività.

Galileo

Galileo Visionary District, di cui l’incubatore Start Cube è una divisione, è anche socio di capitale dell’acceleratore Le Village By Ca Triveneto, a testimonianza di un presidio di competenze che tocca tutta la filiera: dal supporto all’idea d’impresa fino alla Proof of Concept passando poi per i processi di incubazione e poi di accelerazione verso quella fase di “scale up” fondamentale per accumulare la forza industriale e finanziaria necessaria ad una presenza stabile sui mercati. «Questa collaborazione con Officina Stellare e con gli enti spaziali europeo e italiano» dichiara Emiliano Fabris Direttore del Pst Galileo «è per noi l’inizio di un percorso entusiasmante ed una preziosa opportunità di crescita, ma anche l’occasione per trasferire al sistema economico e produttivo del territorio le competenze e l'esperienza acquisita in uno dei settori industriali più avanzati e innovativi». «È per noi un vero onore contribuire all’ecosistema Esabic dell’Agenzia Spaziale Europea affiancati da Galileo Visionary District» afferma Giovanni Dal Lago, Presidente di Officina Stellare. «Con Esabic Padua, intendiamo promuovere la crescita di giovani realtà imprenditoriali aerospaziali, capaci di innovazione sul nostro territorio, tramite la creazione di prodotti, servizi e processi. Esabic è un programma che consentirà di proiettare le nostre giovani imprese su un palco qualificante e acquisire una visibilità internazionale sia in termini di mercato che in opportunità di investimento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziamenti alle startup aerospaziali da Esabic, l'incubatore con Officina Stellare e Galileo

PadovaOggi è in caricamento