"Forno Veneziano": a Piove uno dei migliori panifici d'Italia, parola di Gambero Rosso

Lo storico panificio di Piove di Sacco, del Gruppo panificatori di Confcommercio Ascom, ha ottenuto i Tre Pani, il massimo punteggio nella guida “Pane&Panettieri d’Italia”

La premiazione a Roma

Un negozio padovano entra nell'Olimpo dei panifici italiani. É il Forno Veneziano di Piove di Sacco, nella rosa dei 36 panifici premiati durante l’evento organizzato dal Gambero Rosso a Roma.

Tradizione e innovazione

La guida descrive il panificio in piazza Vittorio Emanule II come punto di riferimento di Piove di Sacco. Da tre generazioni la
famiglia Canciani tramanda la passione della panificazione e sforna con metodo tradizionale e lievito madre il pane fresco, il tradizionale pan biscotto veneto, i bussolà chioggiotti, dolci, biscotti e oltre alle colombe e alle focacce veneziane, integrando negli ultimi anni la produzione con farine ricercate come kamut, farro, soia. Il tutto grazie al lavoro di una grande squadra composta dai fornai Gianni, Nicola, Francesco e Alessandra, Roberta e Alice presenti ogni giorno in panificio, oltre a Roberta Canciani, figlia di Roberto e nipote di Oreste. Roberto Canciani, che porta avanti l'esperienza di famiglia, è stato presentato come “Il panettiere che con il suo pane racconta la tradizione dell’arte bianca del territorio, coniugando a questa sua passione le più moderne tecnologie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

  • Tir sbaglia la curva e si inclina pericolosamente sopra il Muson (Video)

  • La Jaguar dà nell'occhio: il cane fiuta la coca, in casa del 70enne un bazar della droga

  • "Stato di pre-allarme (allerta arancione) per il bacino idraulico del Basso Brenta-Bacchiglione"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento