menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una fase dei lavori che hanno impegnato i ragazzi

Una fase dei lavori che hanno impegnato i ragazzi

“Fotogrammi Veneti: i giovani raccontano”, gli studenti sul campo per il territorio

Il Comune di Anguillara tira le somme dell'attività che nei mesi scorsi ha coinvolto gli alunni di cinque istituti per valorizzare e proteggere il patrimonio rurale della zona

Ha interessato un centinaio di studenti il progetto, finanziato dalla Regione, “Fotogrammi Veneti: i giovani raccontano”. L'iniziativa promossa dal comune di Anguillara si è svolta la scorsa primavera e, con il finire dell'anno, il sindaco Luigi Polo tira le somme dell'esperienza formativa.

L'iniziativa

Lo scorso aprile il Comune ha coivolto circa cento ragazzi provenienti dalla scuola media G. Marconi di Anguillara, dal liceo scientifico Mattei di Conselve, dall’Itis di Este e dall’istituto superiore L.B. Alberti di Abano Terme in seno all’iniziativa “Fotogrammi Veneti, i giovani raccontano. Architetture e paesaggio rurale dell’Arca del Santo ad Anguillara Veneta. Conoscenza e divulgazione per la valorizzazione”. Un'iniziativa dedicata alla conoscenza e valorizzazione del territorio con particolare riguardo alla storia e al patrimonio architettonico e paesaggistico dell'ambiente rurale, che ha permesso ai ragazzi di uscire dalle aule per una esperienza unica. Una banco di prova tra il territorio e la sua storia, con visite dedicate all’Archivio di Stato di Padova e dell’Arca del Santo.

Un territorio unico

«L’iniziativa è stata rivolta ai giovani per sensibilizzarli alle tematiche della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale della nostra regione allo scopo di mostrare, raccontare e quindi di trasmettere, attraverso le loro capacità ed espressività creative, una parte importante del nostro territorio che stiamo perdendo» spiega il sindaco «quali le architetture e il paesaggio rurale del territorio di Anguillara Veneta, unico nel suo genere perché dal 1405 al 1974 è stato di proprietà della Veneranda Arca del Santo di Padova».

Giovani in campo

I ragazzi sono stati coinvolti attivamente: hanno potuto conoscere, osservare e comprendere i sistemi di gestione delle acque (idrovore, botti, chiaviche), le architetture rurali (barchesse, stalle, case contadine nelle loro peculiarità materiali, formali e costruttive), il paesaggio agrario (i cippi confinari, argini, canali, scoli di diversa portata e a diversa quota). Tutti elementi che disegnano e definiscono Anguillara Veneta, territorio che racconta di un stretto rapporto con la terra, con l’acqua e con le attività ad esse collegate.

I riconoscimenti

Il 6 giugno la biblioteca comunale ha ospitatola cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione agli studenti della classe quarta del liceo Cattaneo-Mattei di Conselve, che hanno partecipato al progetto nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Davanti al sindaco e al consigliere Sonia Barison i ragazzi hanno presentato un interessante video da loro prodotto. L'8 giugno alla scuola media Marconi è stato consegnato agli alunni della seconda classe un gadget portachiavi realizzato con stampante 3d su elaborati grafici dei ragazzi riproducente un cippo di confine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento