rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità

Operazione Strade Sicure, ridotto il numero di militari dell'Esercito presenti in stazione

Il prefetto Raffaele Grassi ha mantenuto inalterato però il servizio, che sarà svolto anche con le forze di polizia

In sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica è stato affrontato l’argomento della riduzione delle aliquote dei militari dell’Esercito impegnati, sul territorio nazionale, nell’operazione Strade Sicure. A Padova si è passati da 20 militari presenti a 15, con una riduzione di 5 unità. Il Prefetto, Raffaele Grassi, sentiti i vertici delle Forze di polizia e gli altri partecipanti al tavolo, ha ritenuto di lasciare inalterati i servizi di presidio alla Stazione Centrale di Padova, così come i servizi di vigilanza in atto presso obiettivi sensibili.

Il servizio

Nell’attività di vigilanza, i turni giornalieri che prima erano effettuati da aliquote dei militari dell’Esercito, saranno ora coperti, nei termini stabili da apposita ordinanza del Questore, tramite l’impiego di altri uomini delle Forze di polizia.
Il Prefetto ha voluto assicurare, in tal modo, la continuità del servizio prestato dai militari presenti in Stazione, che potranno pertanto proseguire il pattugliamento all’interno della stessa a supporto delle attività di controllo della Polizia ferroviaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Strade Sicure, ridotto il numero di militari dell'Esercito presenti in stazione

PadovaOggi è in caricamento