rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Pasqua, hotel padovani a un passo dal "sold out": prenotazioni anche per i prossimi ponti

Conferma Monica Soranzo, presidente di Padova Hotels Federalberghi Ascom Confcommercio: «Il trend su Pasqua è decisamente molto buono con una prospettiva da "tutto esaurito", e buoni riscontri li stiamo registrando anche per il ponte del 25 aprile e del primo maggio»

Natale con i tuoi, Pasqua... a Padova: il famoso detto popolare potrebbe essere aggiornato alla luce delle prenotazioni che stanno fioccando negli alberghi cittadini.

Hotel

La conferma arriva da Monica Soranzo, presidente di Padova Hotels Federalberghi Ascom Confcommercio, che tiene aggiornato l'andamento delle prenotazioni attraverso una chat di categoria: «Il trend su Pasqua è decisamente molto buono con una prospettiva da "tutto esaurito", e buoni riscontri li stiamo registrando anche per il ponte del 25 aprile (che quest'anno cade di martedì) e del 1° maggio (che è di lunedì). In una battuta, pur sempre toccando ferro: la pandemia è decisamente archiviata». Si respira dunque ottimismo nell'hotellerie padovana dopo gli anni bui del Covid-19 anche se, su un quadro decisamente positivo, si staglia l'ombra delle difficoltà di reperire manodopera. «È un problema - continua Soranzo - che non sembra avviarsi a soluzione. Più di un collega mi ha confermato la difficoltà di trovare manodopera. Il rischio, in questo caso, è quello della "cannibalizzazione" con le strutture che si contendono le poche professionalità presenti sul mercato del lavoro». A parte questo aspetto (peraltro di non poco conto), come si diceva, Padova sta vivendo una fase di forte attrattività: «Non vi è dubbio - conferma la presidente degli albergatori dell'Ascom Confcommercio - che Urbs Picta abbia "smosso le acque" e chi in questi mesi è venuto a Padova ha raccontato di una città bella, accogliente, ricca di storia e di cultura. In questo senso ci aggiungerei anche la spinta propulsiva causata dagli 800 anni dell'Università che hanno avuto il merito di far puntare i riflettori su un'istituzione che è un fiore all'occhiello per i suoi primati e per la sua qualità». 

Ascom Padova

Verrebbe da dire "meglio di così", e invece secondo Patrizio Bertin, presidente di Ascom Confcommercio Padova, «Si può e si deve fare meglio visto che ci attendiamo ottimi risultati dall'espansione dell'attività del Centro Congressi, volano di sviluppo per un turismo "all time" e rimaniamo convinti dell'opportunità di avviare quanto prima l'iter per la realizzazione dell'Arena della Musica». Più che un auspicio, quello dell'Arena sembra un'opportunità da non fallire se è vero, come è vero, che Gabriele Ioseffini, direttore della "Casa del Pellegrino" di via Cesarotti, ha segnalato che, per quanto riguarda la sua struttura, la prima prenotazione del 2024 è relativa al concerto di Laura Pausini, in programma al padiglione 7 della Fiera il 6 gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua, hotel padovani a un passo dal "sold out": prenotazioni anche per i prossimi ponti

PadovaOggi è in caricamento