«I can't breathe», flash mob sul Liston

L'appuntamento lo ha lanciato la Rete degli Studenti Medi in conseguenza alla morte di George Floyd, americano, 46enne di Minneapolis, che è stato fermato ed ucciso dalla polizia

Lunedì 1 giugno alle 18.30 la Rete Studenti Medi si ritrova sul Liston per denunciare «la morte di George, come di molti altri prima di lui, e i continui abusi della polizia sulla popolazione afroamericana. Ci troveremo per denunciare, soprattutto, la legittimazione quotidiana di un sistema sociale ed economico iniquo, che affonda da secoli la sua radice sporca di sangue nella schiavitù e nel razzismo: il progresso e il benessere di pochi, costruito sulla schiena di molti».  L'appello rivolto via social network ricorda ai partecipanti di rispettare le misure di sicurezza e il distanziamento minimo tra persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento