rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

Ilaria Salis resta in carcere e arriva incatenata, D'Agostino: «Negata anche la cauzione»

L'avvocata padovana sta seguendo il processo in Ungheria come osservatrice internazionale per i Giuristi Democratici

Iralia Salis rimane in carcere a Budapest. Anche oggi, 28 marzo, la docente 39enne, detenuta da un anno in un penitenziario ungherese, con l'accusa di aver aggredito due uomini durante una manifestazione antifascista (uomini giudicati guaribili in 5 e 8 giorni, senza però mai presentare denuncia), è arrivata in aula in catene. Nonostante le condizioni e i 12 mesi di carcere, ha lanciato sorrisi verso chi era in aula, unico momento in cui riesce a condividere un po' di aria e di emozioni con qualcuno che non sia dietro delle sbarre. L'avvocata padovana è stata a Budapest per la seconda volta come osservatrice internazionale per conto dei Giuristi Democratici. Nel video il suo racconto.

Video popolari

Ilaria Salis resta in carcere e arriva incatenata, D'Agostino: «Negata anche la cauzione»

PadovaOggi è in caricamento