rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità Tribano

Quattro in una: giornata di inaugurazioni per il comitato territoriale della Croce Rossa

Sabato 8 ottobre il Comitato territoriale della Croce Rossa Italiana di Due Carrare, che ha competenza territoriale su 14 Comuni della bassa Padovana, si vestirà di nuovo e inaugurerà̀ nello stesso giorno il Polo Sociale, due nuovi mezzi e un nuova sedia montascale motorizzata

Quella di sabato 8 ottobre sarà una data importante: dalle ore 10.30 in via Lazzarin ad Olmo di Tribano, alla presenza di autorità, associazione e volontari, il Comitato territoriale della Croce Rossa Italiana di Due Carrare, che ha competenza territoriale su 14 Comuni della bassa Padovana (Due Carrare, Battaglia Terme, Pernumia, Cartura, Bovolenta, S. Pietro Viminario, Terrassa Padovana, Tribano, Conselve, Bagnoli di Sopra, Arre, Candiana, Anguillara Veneta, Agna) si vestirà di nuovo e inaugurerà? nello stesso giorno il Polo Sociale, due nuovi mezzi e un nuova sedia montascale motorizzata.

Il Polo Sociale

Il Polo Sociale, già attivo dal 2020, è stato realizzato presso le ex scuole Elementari di Olmo, struttura concessa dal comune di Tribano che ha deciso di credere nella mission della Cri. L’edificio permette al Comitato Cri di Due Carrare di svolgere tantissimi servizi in ambito sociale come per esempio: raccogliere e stoccare generi di prima necessità (dal 2022 anche generi derivanti dal Fondo di aiuti europei agli indigenti a seguito dell’accreditamento dell’ente) da consegnare alle famiglie in difficoltà del territorio, implementare il servizio di sportello sociale e di realizzare e studiare tante nuove attività rivolte ad anziani, giovani e ai più bisognosi. «Il nuovo Polo è una risorsa essenziale per il nostro territorio, ha già permesso in questi due complicatissimi anni di organizzare meglio tutte le attività sociali rivolte alle nostre comunità soprattutto in tempo di pandemia e di diventare un punto di riferimento per le assistenze sociali e per le attività di formazione rivolte alla popolazione e ai volontari di Croce Rossa», afferma il sindaco Massimo Cavazzana, «in particolare per i giovani e per tutti coloro che si renderanno disponibili ad imparare e diffondere le conoscenze sanitarie e sociali da applicare direttamente nei nostri comuni». Il Consigliere delegato al sociale Alberto Bicciato sottolinea «questa nuova realtà ha saputo dare risposte ai nuovi bisogni che si sono venuti a creare in questi ultimi anni di cui c’è estremo bisogno ed è una risorsa che permette di diffondere i principi e i valori che si trasformano in risultati e azioni tangibili sulle nostre comunità»

Due nuovi mezzi

Grazie alla raccolta fondi “Metti in moto la solidarietà” aperta nel 2020, il Comitato Cri ha potuto acquistare un nuovo Fiat Doblò XL allestito con pedana idraulica per il trasporto di persone con difficoltà motoria e anziani. Grazie a varie aziende del territorio che hanno risposto positivamente all’iniziativa e al grande lavoro dei volontari, si è reso possibile l’acquisto del nuovo mezzo dal valore di quasi 30.000 euro che sarvirà per rispondere alle sempre maggiori richieste dei servizi del territorio.Vi sarà anche l’inaugurazione di un nuovo Fiat Fiorino che sarà utilizzato per le attività di consegna viveri e farmaci o in caso di emergenze. Il mezzo è stato donato da una ditta del Padovano.

Sedia montascale motorizzata

Durante l’evento sarà inaugurata anche una sedia montascale motorizzata di ultima generazione che sarà usata dai Volontari CRI nei vari servizi di trasporto.
La sedia, munita di cingoli motorizzati, permette di salvaguardare la salute degli operatori e di rendere più comoda e sicura la discesa degli utenti non deambulanti da scale e salite. La sedia ha un valore commerciale di quasi 4mila euro

Comitato

Il Comitato CRI di Due Carrare, aperto nel 2016, ha all’attivo circa 170 Volontari, di varie età e residenti nei vari Comuni del Territorio. In ambito sociale sono quasi 130 le famiglie che ad oggi il Comitato sta aiutando, impegnando i nostri volontari solo quest’anno in 2.000 ore di lavoro. A cui si aggiunge l’attività di trasporto di persone fragili o con difficoltà di deambulazione, alle quali nel 2022 i nostri volontari hanno dedicato 2.500 ore di lavoro. A tutto questo si affiancano tutte le attività di tutela della salute ed assistenza sanitaria per ulteriore 2.800 ore, tutte svolte dai nostri volontari dedicando il proprio tempo libero spinti dal desiderio di onorare i 7 principi fondamentali costituiscono lo spirito e l’etica di Croce Rossa: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità.  Invitati a questa particolare giornata le autorità? di Croce Rossa, i sindaci e le amministrazioni comunali dei nostri 14 comuni di competenza, le autorità di Provincia e Regione e associazioni del territorio con cui il Comitato collabora assiduamente. «È emozionante vedere come il territorio creda nella nostra azione Umanitaria e sono felice di poter finalmente condividere questo momento con quanti ci supportano in presenza e con un evento dedicato. Un ringraziamento che arriva dal cuore va sicuramente all’Amministrazione Comunale di Tribano per la concessione del Polo Sociale, a tutti quelli che in qualsiasi misura e modo hanno contribuito a rendere possibile tutto questo e il ringraziamento più grande va ai nostri Volontari che ogni giorno gettano il cuore oltre l’ostacolo diventando testimoni e reincarnando i nostri 7 principi di Croce Rossa» afferma Anthony Addis, presidente del Comitato CRI di Due Carrare.e Anthony Addis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro in una: giornata di inaugurazioni per il comitato territoriale della Croce Rossa

PadovaOggi è in caricamento