Incidente sulla provinciale, coinvolta anche l'assessora: «Quella strada va messa in sicurezza»

«Via Villabozza è un punto nero della viabilità di Vigodarzere. Questa volta ho rischiato in prima persona, ma sono stata fortunata»

Il luogo dell'incidente

Nuovo incidente stradale nel Comune di Vigodarzere: venerdì 28 agosto intorno a mezzogiorno in via Villabozza, una strada provinciale stretta e tortuosa, un Suv ha effettuato il sorpasso di un furgone pur in presenza della striscia continua e, rientrando nella sua corsia, l’uomo al volante non ha visto la vettura guidata da Elisa Cavinato, assessore del Comune di Vigodarzere, che precedeva il furgone e stava svoltando a sinistra dopo aver ben segnalato la svolta.

Incidente

Non ci sono stati feriti nonostante l’impatto sia stato violento: l’auto dell’assessore è stata seriamente danneggiata ed è dovuto intervenire il carro attrezzi. La polizia locale ha provveduto a sciogliere il traffico, che si era bloccato. Commenta l'assessore Cavinato: «Via Villabozza è un punto nero della viabilità di Vigodarzere. Sono anni che i cittadini chiedono la messa in sicurezza della strada, di competenza provinciale, ma qualsiasi intervento si possa prevedere per mitigare la velocità risulta inutile di fronte a comportamenti individuali poco attenti. È la prima volta che vengo coinvolta in un incidente, e spesso sono chiamata a commentare quelli che capitano agli altri. Questa volta ho rischiato in prima persona, ma sono stata fortunata. È fondamentale mantenere un comportamento corretto alla guida, osservare i segnali stradali, orizzontali e verticali, e, ancora di più, tenere sempre una velocità che ci permetta di controllare la nostra auto. Il nostro paese è attraversato da due strade provinciali, una è la Sp 87 del Terraglione del Terraglione e l’altra è la Sp 46 Brentana/via Roma: due arterie molto trafficate e pericolose, che collegano Vigodarzere a Padova e ai Comuni dell’Alta padovana. Bisognerebbe inserire mitigatori di velocità, segnalatori /autovelox e diminuire comunque la velocità massima di transito. Mi auguro che presto si possa aprire un tavolo su questo tema che coinvolga tutti gli attori». Elisa Cavinato stava andando a verificare una segnalazione effettuata da una residente della zona, che aveva salvato alcuni gattini abbandonati in mezzo alla Provinciale e aveva allestito un rifugio temporaneo fornendo loro acqua e cibo: «Purtroppo con l’incidente non ho potuto raggiungere i gattini, ma mi sono mossa per coinvolgere volontarie che si prendano cura di questi cuccioli».

incidente2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento