menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cordiale stretta di mano finale tra il presidente Fabio Bui e il vescovo Claudio Cipolla

La cordiale stretta di mano finale tra il presidente Fabio Bui e il vescovo Claudio Cipolla

Cordiale e costruttivo: incontro tra il vescovo di Padova e il nuovo presidente della Provincia

Monsignor Claudio Cipolla ha incontrato il neo eletto Fabio Bui, presentando le sue preoccupazioni legate a territori che risentono ancora fortemente degli effetti della crisi e della riduzione demografica senza dimenticare le problematiche ambientali

A dir poco cordiale: nella mattinata di giovedì 29 novembre il vescovo, monsignor Claudio Cipolla, ha incontrato il neopresidente della Nuova Provincia di Padova, Fabio Bui, in Vescovado a Padova.

L'incontro

È stata l’occasione per rinnovare una conoscenza personale (il vescovo Claudio aveva già avuto modo di incontrare Fabio Bui nel suo ruolo di sindaco di Loreggia, in particolare nel luglio 2017, in occasione della vicinanza espressa congiuntamente dalle Chiese di Padova e di Treviso ai lavoratori delle Fonderie Anselmi di Camposampiero) e per approfondire alcune questioni e preoccupazioni legate al territorio. L’incontro tra monsignor Claudio Cipolla con il presidente della Provincia di Padova Bui si inserisce proprio nel tempo in cui il vescovo di Padova ha intrapreso la sua prima Visita pastorale nel territorio diocesano, occasione privilegiata per toccare con mano dinamiche, risorse e criticità delle diverse zone della Diocesi di Padova.

Le preoccupazioni

Per il vescovo Claudio Cipolla l’incontro è stato motivo per partecipare al presidente Bui le preoccupazioni legate a territori che risentono ancora fortemente degli effetti della crisi e della riduzione demografica, in cui è a rischio la coesione sociale, senza dimenticare le problematiche ambientali che sempre più interessano il Padovano, sia per le conseguenze di alcune calamità naturali sia per questioni legate all’inquinamento. Il presidente Fabio Bui, da parte sua, ha espresso il desiderio di condividere la conoscenza del territorio e la disponibilità a raccogliere istanze e criticità ma anche a valorizzare iniziative e progetti negli ambiti di competenza, nella logica del camminare insieme per il bene comune di un territorio che è ricco di creatività e di progettualità, ma necessita sempre più di lavoro in rete e di collaborazioni a diversi livelli, soprattutto per far fronte all’emergenza che ancora coinvolge il sistema produttivo, per il sostegno alle fasce più deboli della popolazione, ma anche per favorire risposte veloci ed efficaci ai cittadini. Non sono mancati poi: l’attenzione e la preoccupazione reciproca rispetto al tema della povertà, in particolare delle nuove povertà emergenti; un dialogo aperto sulla questione delle scuole dell’infanzia e un confronto articolato sui giovani. Il presidente della Provincia su questo aspetto ha sottolineato la forte preoccupazione per la crescente incidenza delle dipendenze che coinvolge sempre più gli adolescenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento