menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane finanziere dona l'indennizzo stabilito dal giudice all'associazione Montà Attiva

Al termine del processo ha ricevuto 500 euro di indennizzo e ha deciso di donarli in beneficienza. «Andranno in un progetto che stiamo portando avanti per rendere accessibile lo sport in modo gratuito» spiega il presidente dell'associazione, Claudio Vesentini

L’indennizzo del processo è andato interamente in beneficienza. È la decisione di un giovane finanziere, che ha deciso di aiutare l’associazione Montà Attiva.

La donazione

«È stato davvero un bel gesto, lo ringrazio moltissimo – ha detto il presidente dell’associazione Claudio Vesentini – Questo fa capire che far parte delle forze dell’ordine non è solo un lavoro ma uno stile di vita». Marzo si è aperto con una buona notizia per Montà Attiva. Il militare delle Fiamme gialle dieci anni fa aveva subìto delle lesioni durante un’operazione di arresto: è seguito un processo che si è concluso negli ultimi giorni con un indennizzo di 500 euro. Soldi che il finanziere non ha tenuto per sé ma ha donato all’associazione, conosciuta per le sue attività di clownterapia in ospedale. «Abbiamo già in mente come usarli – ha spiegato Vesentini – Stiamo portando avanti un progetto per aprire una sede dove poter giocare a ping pong con un professionista. Gratuitamente, ovviamente. Purtroppo il mondo dello sport è per lo più in mano a società private e quindi a pagamento. Vorremmo creare un luogo dove poter praticare sport senza dover versare un centesimo e inizieremo con il ping pong. Stiamo valutando diverse proposte e quei 500 euro verranno utilizzati per questo progetto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento