Una lavatrice per le calzature mediche: il dono di Krupps all'ospedale di Camposampiero

La ditta padovana ha realizzato uno strumento per igienizzare le scarpe professionali donandone un primo esemplare per aiutare il mondo della sanità nella lotta al Covid

I fratelli Scanavin alla consegna ufficiale di "Klean Lab" con i sindaci Maccarone e Canella oltre alla Protezione civile all'ospedale Cosma

L'emergenza aguzza l'ingegno e allarga il cuore. É quanto successo a Enrico e Fabio Scanavin, fratelli e titolari della padovana Krupps che produce sistemi di lavaggio professionale. Hanno ideato "Klean Lab", un innovativo macchinario che facilita e rende più efficace la pulizia delle calzature non solo in ambito sanitario, ma anche in quello della filiera alimentare. Un progetto che ha preso il via ufficiale mercoledì nell'Alta Padovana.

L'idea

Il progetto è nato dalla volontà degli Scanavin di aiutare concretamente gli ospedali e tutte le strutture sanitarie che si trovano in prima linea a fronteggiare l'epidemia. Volontà che ha sposato ciò che i due fratelli fanno da una vita: progettare strumenti di lavaggio. Ecco nascere "Klean Lab", all'apparenza del tutto simile a una lavastoviglie professionale come quelle che si vedono nei bar, ma destinata a igienizzare in profondità fino a 70 paia di calzature professionali ogni ora. Il suo speciale ciclo di lavaggio combina lavaggio, alte temperature, detergente e sanificante e si può controllare da remoto grazie al wifi. Il suo utilizzo è destinato a tutto i luoghi in cui il personale utilizzi le scarpe professionali, dunque ospedali, studi medici e veterinari, casi de cura o di riposo ma anche le attività della filiera alimentare come i laboratori di pasticcerie, panetterie, macellerie e simili.

Krupps Klean Lab-2

La creazione

«Nell'emergenza l’attenzione si è focalizzata sui dispositivi di protezione, ma ci siamo resi conto che nessuno si stava preoccupando delle calzature, grande veicolo di sporco e microrganismi - spiegano i fratelli Scanavin -. Dopo un rapido confronto con il laboratorio di Ricerca e sviluppo interno siamo riusciti a effettuare i test fisici in azienda su campioni di diverse calzature professionali e dare vita al progetto definitivo». Ed ecco Krupp riconvertire la sua produzione, momentaneamente ferma come previsto dalle normative ministeriali, tornando in attività per unirsi alla battaglia contro il Covid.

La consegna

Una volta pronto "Klean Lab" la volontà di metterlo a disposizione della collettività è stata data da Regione e Azienda Zero. Un desiderio divenuto realtà mercoledì pomeriggio a Camposampiero: i fratelli Scanavin si sono dati appuntamento con i sindaci Katia Maccarone (Camposampiero) e Daniele Canella (San Giorgio delle Pertiche) davanti all'ospedale della Ulss 6 Euganea a cui è stato donato il primo esemplare. Un momento di grande emozione, con la consegna ufficiale svolta in tutta sicurezza grazie agli uomini della Protezione civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento