Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità Brentelle / Via Sette Martiri

Nuova illuminazione a Led, panchine e fontanelle: lavori in vista sugli argini padovani

Interessati il Lungargine Brentella e il Lungargine Boschetto, che costeggia il Bacchiglione. Micalizzi: «Stiamo lavorando per la realizzazione di una "tangenziale verde" che unisca da est a ovest la città»

«È bello che il giorno in cui si annuncia la riapertura degli argini noi siamo pronti a partire con un cantiere che migliora quello del Brentella-Bacchiglione, che tocca più quartieri»: è quasi emozionato Andrea Micalizzi, assessore del Comune di Padova, quando dà una sorta di "via libera virtuale" ai lavori che andranno a migliorare la qualità di uno spazio pubblico favorendone nel contempo la fruizione.

Argine Padova-2

I lavori

Si tratta dell'argine che va da Chiesanuova (Brentelle di Sopra) sino a Brusegana (Brentelle di Sotto) e che prosegue nel tratto del Lungargine Boschetto che costeggia il Brentella e il Bacchiglione sino a raggiungere la zona a sud dell’aeroporto in via Isonzo - Col Moschin. Spiega l'assessore Micalizzi: «Abbiamo finalmente incaricato la ditta che eseguirà i lavori: l’argine verrà illuminato con tecnologia Led e saranno posizionate alcune panchine e tre fontanelle (all'altezza del ponte di Via dei Colli, del ponte su via Chiesanuova e della passerella di via Pelosa). Diventerà un luogo più bello e a due passi da casa. Collegandolo bene con l’argine del Bassanello stiamo lavorando per la realizzazione di una "tangenziale verde" che unisca da est a ovest la città e che parte da Chiesanuova, costeggia il Brentella e poi il Bacchiglione, arriva allo Scaricatore e girando per il canale San Gregorio giunge fino al parco Roncajette a Camin. La ditta potrà iniziare da metà maggio i lavori che dureranno 4-5 mesi. Il costo dell’opera è di 550.000 euro». Ricorda infine Gianni Berno, capogruppo del Partito Democratico: «Il 4 novembre 2017 organizzammo un sopralluogo sugli argini in bici con molti cittadini del Quartiere da Chiesanuova sino all’aeroporto insieme all’ass. Micalizzi, all’ass. Piva, al consigliere regionale Sinigaglia e a Luciano Sardena per valutare insieme la valenza di questo progetto. Fu così che quell’idea che i cittadini di Padova Ovest avevano fortemente sostenuto entrò dopo poco nel Bilancio comunale preventivo 2018 votato dal Consiglio Comunale con un finanziamento di 550.000 euro ed un progetto che ora potrà finalmente essere realizzato».

Sopralluogo bici argine-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova illuminazione a Led, panchine e fontanelle: lavori in vista sugli argini padovani

PadovaOggi è in caricamento