Da ex campo di tennis a "Parco dei Sapori": i lavori di riqualificazione nell'Alta Padovana

Si chiamerà “Parco dei Sapori” e verrà destinata a attività sociali, ricreative e culturali l’area dell’ex campo da tennis della frazione di Camazzole

Si chiamerà “Parco dei Sapori” e verrà destinata a attività sociali, ricreative e culturali l’area dell’ex campo da tennis della frazione di Camazzole: lo ha stabilito l’Amministrazione comunale di Carmignano di Brenta, che ha firmato a fine luglio una convenzione con la Pro Loco della frazione della durata di dieci anni che prevede il recupero e la valorizzazione dell’impianto dismesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavori

Commenta il sindaco Alessandro Bolis: «In questo modo restituiamo alla collettività uno spazio sociale, da molti anni inutilizzato e in stato di abbandono e che rischiava di diventare un problema per la sicurezza e il decoro della zona. Il tutto a costo zero». L’area si trova in via Meucci, copre circa 500 metri quadrati e comprende un campo da tennis in sintetico e spazi verdi. È stata concessa a titolo gratuito all’associazione locale, che dovrà effettuare a sue spese l’intervento di recupero, sostenere la manutenzione straordinaria e ordinaria e i costi delle utenze. Spiega l'assessore Daniela Baldo: «La Pro Loco si è impegnata a promuovere iniziative per la valorizzazione del territorio e della sua cultura, del turismo, della storia, dell’arte e dell’ambiente, ma anche per attività ricreative. Attività che può organizzare direttamente o in collaborazione con l’amministrazione comunale o altri soggetti, cui potrà anche concedere lo spazio». L’intervento di bonifica è già iniziato e al lavoro ci sono diversi volontari: si sta smantellando la recinzione del campo da tennis e preparando l’area ad ospitare una struttura prefabbricata, dove sarà allestita una cucina. Sarà sistemata e mantenuta la parte a verde, con la piantumazione di alberi nella parte nord, mentre il terreno sintetico del campo di gioco sarà lasciato inalterato in quanto superficie adatta ad ospitare le manifestazioni. Spiega Fabio Lazzaretti, presidente della pro Loco di Camazzole: «Saremo sicuramente pronti con il nuovo spazio per accogliere la Sagra di Camazzole prevista per maggio 2021. In quell'occasione festeggeremo anche il 50esimo anniversario della nostra associazione, che non potremo celebrare alla giusta scadenza e con la giusta enfasi il prossimo settembre, a causa delle restrizioni previste dal contenimento del Covid-19».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • Crisanti lascia Padova e va allo Spallanzani

  • BEƎ: sui colli Euganei una struttura mobile per vivere esperienze uniche

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento