rotate-mobile
Attualità

Skate Park, scattano i lavori al Plebiscito e le proteste dei residenti di Pontevigodarzere

Oggi è partito il cantiere, ma le ruspe sono partite in ritardo per via della manifestazione del comitato contrario alla realizzazione dell'impianto sportivo

Sono iniziati tra le polemiche i lavori per il nuovo Skate Park al Plebiscito. Parliamo di un cantiere da 250 mila euro che comprendono anche una nuova recinzione e la nuova illuminazione, così da rigenerare e proteggere l’area da un lato e garantire illuminazione e quindi fruibilità prolungata anche in orario serale dall’altro. Ad occuparsene sarà la Sartori Srl di Campodarsego, che entro la fine del mese dovrebbe iniziare i lavori nell'area parcheggi del Plebiscito.

La protesta

Gli operai però hanno trovato una sorpresa quando hanno attivato le ruspe, ossia la protesta del comitato di residenti che già nei mesi scorsi (nelle ultime settimane si sono accodati anche don Albino Bizzotto e Luisa Calimani) avevano manifestato la loro contrarietà. «L'amministrazione comunale non ha voluto sentire ragioni - spiegano i manifestanti - .Eravamo andati dall'assessore alle attività sportive (Diego Bonavina, ndr), per indicare una soluzione possibile ed ecocompatibile proprio per evitare una inutile colata di cemento in un parcheggio utilizzato da migliaia di cittadini. Questo per evitare poi inevitabilmente la realizzazione dell'ennesimo parcheggio in un campo di grano con ennesimo consumo di suolo. L'appello è questo: telefonate urgentemente alla segreteria del sindaco perche' fermino momentaneamente i lavori, per recepire un luogo meno impattante per il territorio. In zona insiste un forte dissesto idrogeologico,che si aggraverà con il calcestruzzo versato in 1.000 mq per uno skate park inutile ed invasivo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Skate Park, scattano i lavori al Plebiscito e le proteste dei residenti di Pontevigodarzere

PadovaOggi è in caricamento