Attualità Albignasego

25 aprile: salta la cerimonia pubblica, ma Albignasego non dimentica i suoi caduti

L'amministrazione comunale ha organizzato una celebrazione in forma ristretta - in osservanza delle norme anti contagio - per la giornata della Liberazione con il sindaco

Villa Obizzi

Alle soglie delle minori restrizioni attese da inizio maggio, il Coronavirus ha di fatto bloccato la possibilità di celebrare pubblicamente come avvenuto negli anni precedenti l'anniversario della Liberazione. Il Comune di Albignasego ricorderà però i suoi caduti.

L'iniziativa

A farlo sarà il sindaco Filippo Giacinti, che sabato mattina raggiungerà il parco della Rimembranza che circonda villa Obizzi. Lì, ai piedi degli alberi che ricordano i caduti in guerra, deporrà una corona d'alloro alla loro memoria. Un modo simbolico di celebrare il 75esimo anniversario della Liberazione, in accordo con l’Associazione nazionale combattenti e reduci e la sezione Anpi di Albignasego. Nessuna commemorazione pubblica dunque, ma un messaggio ai cittadini per essere partecipi di una tappa fondamentale per la storia del Paese: tutti sono invitati a esporre il tricolore su balconi e finestre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile: salta la cerimonia pubblica, ma Albignasego non dimentica i suoi caduti

PadovaOggi è in caricamento