menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cos'è la logica?": cinque incontri per capire «perché nessuno se la fila?»

Il 14 e il 15 gennaio gli studenti del Master in Comunicazione delle Scienze dell’Università di Padova, in occasione del World Logic Day 2021 promosso dall’Unesco, proveranno a sciogliere alcuni nodi di una disciplina complessa ma affascinante: la logica

Il 14 e il 15 gennaio gli studenti del Master in Comunicazione delle Scienze dell’Università di Padova, in occasione del World Logic Day 2021 promosso dall’Unesco, proveranno a sciogliere in diretta (sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Master) alcuni nodi di una disciplina complessa ma affascinante: la logica. 

Logica

Si sono chiesti infatti "Cos’è la logica e perché nessuno se la fila?", e hanno cercato risposte invitando a parlare alcuni esperti italiani di logica. Gli allievi del Master si metteranno, così, in gioco testando le loro capacità comunicative nell’organizzare e gestire ben cinque eventi online di divulgazione scientifica su un tema non proprio facile. La logica è la disciplina che studia il modo in cui qualcosa "segue" da qualcos’altro utilizzando quelle che noi esseri umani abbiamo stabilito essere le regole del ragionamento corretto. Eppure, anche se facoltà umanissima, la logica desta meraviglia e terrore allo stesso tempo. Perché? 

Incontri

Lo scopriremo ascoltando giovedì 14 gennaio alle ore 18.00 il professor Giovanni Sambin, studioso senior dell’Università di Padova, già professore ordinario di Logica Matematica, voce per molti aspetti originale e dissonante tra gli specialisti di questo settore della matematica e della filosofia. Il suo incontro dal titolo "Cos’è la logica" ci introdurrà ad essa, cercherà di fissare qualche paletto storico e ci mostrerà perché risulti così difficile a molti, ma, allo stesso tempo, perché è importante usarla bene. La dottoressa Serafina Lapenta dell’Università di Salerno sarà l’ospite del successivo incontro, alle ore 18.45, in cui si parlerà di "Logica o logiche?": ci illustrerà l’ampio panorama delle logiche - perché non ne esiste soltanto una! - e andrà  ad approfondire in particolare la fuzzy logic e cioè la logica della vaghezza: in cosa si differenzia e in che rapporto sta con le altre logiche, quale concetto di verità ci sta sotto, come e dove viene applicata. La seconda giornata, venerdì 15 gennaio, si aprirà alle ore 17.30 con il webinar della dottoressa Virginia Vaccaro, già ricercatrice presso il Dipartimento di Matematica e Applicazioni dell’Università Federico II di Napoli, che ci spiegherà come "La logica non si insegna, si usa": sarà messo in luce l’aspetto didattico della logica e come dovrebbe essere affrontata nelle scuole e da chi la vuole divulgare. Alle ore 18.00 sarà la volta di Francesco Ciraulo, professore associato di Logica Matematica all’Università di Padova, che ci presenterà "Le molte facce della logica". La logica è una branca della matematica o un filo rosso che collega più discipline? La risposta influenza il modo in cui si parla di logica e l’opinione che ne hanno gli studiosi di altre discipline. A conclusione di questa serie di eventi, gli studenti si siederanno virtualmente intorno ad un tavolo assieme ai relatori, per approfondire i temi più interessanti emersi durante i quattro appuntamenti, facendo domande e cercando risposte chiare e accessibili a chiunque voglia comprendere meglio la “logica” che sta dietro alla logica.

L'iniziativa

Spiegano gli studenti del Master: «Siamo felici di poter cogliere questa importante occasione offerta dal corso di Comunicazione con i nuovi media tenuto dalla dottoressa Silvia Pittarello, per iniziare a testare le nostre capacità di fare comunicazione e divulgazione scientifica e metterci in gioco su un tema impegnativo come quello della comprensione e della trasmissione della logica. Non stiamo più facendo una simulazione. Ora dobbiamo confrontarci con la realtà e siamo curiosi di scoprire cosa ne verrà fuori». Il professor Giulio Peruzzi, direttore del Master, si dice entusiasta dell’iniziativa: «È un ottimo segnale che gli studenti del master di quest’anno abbiano accettato di impegnarsi nel WLD. Affrontare le questioni legate alla comunicazione di una disciplina, come la logica, ritenuta ostica dal pubblico generico è un’esperienza molto formativa. Un modo concreto per i nostri allievi di imparare ad avere sensibilità, cogliere i contorni, rendere comprensibili le informazioni che vogliono trasmettere ed essere sicuri di non essere fraintesi, tutte doti di un buon comunicatore».

World Logic Day

La prima Giornata Mondiale della Logica è stata celebrata in modo informale il 14 gennaio 2019. Il 26 novembre 2019 l'Unesco proclama ufficialmente il 14 gennaio Giornata Mondiale della Logica, confermando la scelta della data che coincide con il giorno della morte e quello della nascita di due tra i più noti e illustri logici della storia: Kurt Gödel (Brno, 28 aprile 1906 - Princeton, 14 gennaio 1978) e Alfred Tarski (Varsavia, 14 gennaio 1902 - Berkeley, 26 ottobre 1983). Il Conseil International de Philosophie et des Sciences Humaines (CIPSH) e le istituzioni associate sono state incaricate di coordinarne i lavori. Il 14 gennaio 2020 è stata celebrata la seconda Giornata mondiale della logica sotto l'egida dell'UNESCO. Per l’occasione, Audrey Azoulay, Direttore generale dell'UNESCO ha dichiarato: «Nel ventunesimo secolo la disciplina della logica è più che mai attuale, assolutamente vitale per le nostre società e le nostre economie. L'informatica e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ad esempio, sono radicate nel ragionamento logico e algoritmico».

Il programma

Il programma completo è disponibile a questo link. Sarà possibile assitere agli incontri online a questo link e a questo link.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento