Attualità

Scelto dal "voto popolare" il logo che accompagnerà il Sinodo diocesano della Chiesa di Padova

Si tratta di una variazione del logo stesso della Chiesa di Padova, proprio per indicare che il Sinodo s’innesta in un percorso di Chiesa, ma contemporaneamente apre a delle novità

Il cammino verso il Sinodo diocesano della Chiesa di Padova annunciato dal vescovo Claudio Cipolla lo scorso 16 maggio con la solenne “indizione”, si arricchisce ora di un nuovo tassello: è stato infatti “scelto” il logo che contraddistinguerà questo cammino intrapreso dalla Diocesi di Padova.

Logo

Durante l’estate è stata sottoposta al “voto popolare” la scelta fra due proposte grafiche realizzate da Daniela Thiella e Elena Fattorelli, che interpretavano, alla luce del Sinodo diocesano, il logo stesso della Chiesa di Padova. Dai voti raccolti attraverso l’apposito format sul sito diocesano (ma altrettanto favorita nei commenti sui canali social) ha “vinto” con ampio e largo distacco - l’82% delle preferenze - la “proposta B”, che indica maggiormente il senso di apertura e di novità. Ecco quindi il logo che contraddistinguerà d’ora in poi il cammino del Sinodo diocesano. Si tratta di una variazione del logo stesso della Chiesa di Padova, proprio per indicare che il Sinodo s’innesta in un percorso di Chiesa, ma contemporaneamente apre a delle novità.

Descrizione

E di seguito la descrizione che ne danno le stesse autrici: «Il vento dello Spirito Santo soffia sulla Chiesa; è un soffio potente che sprona e invita al cambiamento.  Un soffio che scompiglia, con la sua forza, la nostra staticità. Perciò i cerchi concentrici si aprono in un respiro più ampio. Entra lo Spirito, esce l’energia dei battezzati che va verso l’esterno, il mondo. Dal centro, che è la Chiesa, le forme circolari, si schiudono e si sviluppano in tre diverse tonalità. Il cuore è ”rosso” (come il logo istituzionale della Chiesa di Padova) mentre la parte intermedia ha una tonalità più materica: è la terra del cambiamento, il percorso sinodale da intraprendere. Il verde è il nuovo: lo Spirito che entra in azione e ci sospinge verso l’apertura e il cambiamento. Il concetto, in sintesi, è l'emblema di una Chiesa, punto di riferimento per i battezzati, che si schiude. Grazie al Sinodo, la Chiesa vive e respira nel tempo presente». In questi mesi estivi è proseguito il lavoro preparatorio della Segreteria del Sinodo e della Commissione preparatoria, chiamata a individuare i temi che l’Assemblea sinodale dovrà affrontare durante i lavori. Contemporaneamente si è avviata la sensibilizzazione nelle parrocchie per attivare in autunno gli “spazi di dialogo” della fase cosiddetta di “primo ascolto”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scelto dal "voto popolare" il logo che accompagnerà il Sinodo diocesano della Chiesa di Padova

PadovaOggi è in caricamento