Attualità

Caso Maap, Giordani: «Rafforzeremo la nostra governance. Lo faremo per i lavoratori»

Il sindaco ritorna sulla vicenda che ha colpito il mercato agroalimentare e l'indagine della Guardia di Finanza, provando a rimettere in fila eventuali responsabilità

I falsi appalti per i lavoratori del mercato agro-alimentare, le 30 denunce e il rimpallo di responsabilità, hanno convinto il sindaco Sergio Giordani a tornare a parlare di ciò che è accaduto in settimana al Maap, partecipata del Comune: «I fatti che emergono dagli accertamenti della Guardia di Finanza presso alcune imprese e cooperative operanti al Maap non possono che destarmi una seria preoccupazione, che sono certo è la stessa del Presidente della Camera di Commercio, come da lui anche espresso pubblicamente. Alla Magistratura, e all’ Ispettorato del Lavoro, che ringrazio, e nelle garanzie valide per tutti spetta il compito necessario e doveroso di fare piena luce; sicuramente constatare che si tratta di verifiche in corso su rapporti di natura privatistica nulla toglie alla determinazione con la quale come Comune intendiamo affrontare la situazione per quanto di nostra competenza».

La logistica

«Conosco il mondo della logistica per la mia esperienza imprenditoriale, ma soprattutto grazie all’esperienza fatta come Presidente dell’Interporto di Padova, un ruolo nel quale ho duramente combattuto, come è noto, per la legalità e per la tutela dei lavoratori sfruttati, senza sconti a nessuno e, ritengo, giungendo a sanare situazioni difficili con l’aiuto e il sacrifico di tanti ottimi collaboratori di allora, persone di cui ho massima stima e di grande competenza, che mi diedero un aiuto decisivo in quelle vicende difficili di allora, rapporti di fiducia che si protraggono fino all’oggi nella mia attività di Sindaco. Presto, nella consueta piena collaborazione, avrò un incontro con il Presidente della Camera  di Commercio Santocono e sono certo che, assieme, assumeremo tutte le decisioni in grado di dare una risposta adeguata in termini di legalità e correttezza».

Le garanzie

«Il Comune di Padova ha sempre lavorato perché nelle sue partecipate vi sia la più rigorosa osservanza delle norme in ogni ambito e questo vale tanto più sul fronte dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori che vanno tutelati e difesi in tutti i modi da ogni forma di irregolarità e scorrettezza. Gli sforzi dei Presidenti del Maap sia negli scorsi mandati che in quello in corso, con l’avvocato Mario Liccardo, vanno in questa giusta direzione, sforzi che hanno il mio pieno e assoluto sostegno. Il nostro sistema di norme è fondato su principi di garantismo, detto questo è altrettanto ovvio che se qualcuno ha sbagliato è giusto che ne renda conto nelle sedi previste. Quanto a noi, metteremo in campo a tutela del Maap, tutti gli strumenti e le soluzioni che ci danno le leggi e lo statuto dell’Ente, anche con l’obiettivo di rafforzare in termini concreti le competenze della governance del pubblico come garanzia per tutti, in primis per i lavoratori e per gli operatori che operano nei magazzini e che svolgono un ruolo chiave in un settore strategico, i quali meritano di operare in un sistema dove la trasparenza è assoluta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Maap, Giordani: «Rafforzeremo la nostra governance. Lo faremo per i lavoratori»
PadovaOggi è in caricamento