rotate-mobile
Attualità

Manca poco alla tappa padovana del Giro d'Italia, venerdì il centro si colora di rosa

Il 17 maggio la città festeggia il passaggio della storica gara ciclistica. Negozi e musei aperti fino alle 22, menù dedicati, eventi nelle piazze e palazzi illuminati

Grazie alla sinergia tra amministrazione comunale e associazioni di categoria, venerdì 17 maggio a partire dalle 20 Padova celebrerà il ritorno del Giro con una serie di eventi e iniziative che coinvolgerà tutto il centro storico con i suoi negozi, i pubblici esercizi, i monumenti e i tradizionali luoghi di aggregazione. Il via al Pink Friday verrà dato alle 20 con l’accensione di sette tra monumenti e palazzi storici di Padova che si illumineranno di rosa per mezzo di bagni di luce a led, immergendo la città nella magica atmosfera del Giro. Sarà illuminato di rosa e addobbato al suo interno anche il Sotto Salone (gli altri sono: Palazzo Moroni, Palazzo Camera di Commercio, La Specola, Ex Foro Boario, Palazzo Zacco e Prato della Valle).

Le vetrine

Molte vetrine inoltre saranno allestite con colori, simboli, foto, poster e vetrofanie che omaggeranno la Corsa Rosa nell’ambito del concorso “La vetrina rosa” . Il contest, che si concluderà il 24 maggio, mette a disposizione 3000 euro di montepremi per le cinque vetrine che verranno giudicate più meritevoli da una giuria di esperti.
Grazie alla collaborazione con Appe, un team di chef, pasticceri, pizzaioli, bar tender e perfino gelatai ha creato ile Menu Rosa una serie di creazioni pensate in omaggio, ai colori, ai campioni e alla storia del Giro. Tutte le ricette e gli ingredienti sono stati descritti e spiegati tramite video tutorial visibili sui canali social ufficiali e sul sito padovacittaditappa.it per poter essere replicati dai pubblici esercenti interessati. Il tramezzino di Eddy Merckx, la pizza in Rosa, la torta “Volata” e il gelato al gusto “Rosa Padovano” sono solo alcune delle portate di questo menu tutto da scoprire.

Le piazze

Le piazze del centro ospiteranno spettacoli e attività adatti a soddisfare un target molto ampio di persone.
Piazza delle Erbe. In piazza delle Erbe si potrà assistere allo spettacolo “Le canzoni di Coppi e Bartali”, reading con accompagnamento musicale dal vivo per la regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese, con le musiche dal vivo del duo A Bassa Voce, composto da Claudia Valtinoni (voce) e Toni Moretti (basso). L’epopea di due atleti così diversi eppure così legati l’uno all’altro, raccontata attraverso la voce e le arie dei brani più belli degli ultimi decenni tratti dal repertorio che spazia dal jazz al pop. Piazza della Frutta. In piazza della Frutta sarà allestita un’area interamente dedicata ai più piccoli, con un percorso di agility in bici e giochi in legno di una volta, mentre per le famiglie sarà organizzato uno spettacolo di freestyle e bike trial. I bambini che vorranno prendere parte alle attività di agility in bicicletta dovranno essere muniti di bicicletta personale (meglio se con casco).
Piazza Garibaldi. Dalle 20 l’area sarà adibita a palcoscenico per una serie di spettacoli di bike freestyle a cura del Reckless Trial Show. Per tutta la serata, infine le vie e le strade del centro saranno percorse da giocolieri e simpatici acrobati della bicicletta agli ordini del clown ciclista Josefito.

Le mostre

Il Giro sarà una vetrina eccezionale per Padova che già venerdì metterà in mostra i suoi tesori artistici e una straordinaria offerta culturale sia per gli amenti del ciclismo, sia per quelli dell’arte. Al San Gaetano le leggende del ciclismo incontrano Monet. Il Centro Culturale San Gaetano Altinate prolungherà il suo orario di apertura fino alle 22. Questo significa che fino alle 21 sarà possibile accedere a ben due significative esposizioni. L’ingresso sarà gratuito alla mostra “Le Leggende del Ciclismo - Le bici di Coppi, Bartali, Pantani e i miti padovani della pista”. Una collezione unica al mondo di 60 biciclette, oltre 50 maglie e tantissimi cimeli raccolti dall’ex ciclista padovano Gianfranco Trevisan e appartenuti ai più grandi miti del ciclismo mondiale, con una sezione dedicata alla Ciclisti Padovani ai suoi leggendari pistard Bianchetto e Beghetto. Ingresso fino alle 21:00 anche per la splenda mostra "Monet. Capolavori dal Musée Marmottan Monet, Paris” Si tratta della più grande e importante collezione di dipinti dell’artista francese, frutto del generoso lascito fatto dal figlio Michel nel 1966, opere che lo stesso artista conservò per sé nella sua casa di Giverny (ingresso a pagamento). Visite guidate da Piazza Cavour. Sono già tutti prenotati i duecento posti a disposizione per il tour “Due passi tra i tesori di Padova”, con visita guidata gratuita ai tesori artistici e culturali di Padova. Il tour durerà circa un’ora e percorrerà le tre Piazze cittadine raccontando la storia delle botteghe medioevali e del Palazzo della Ragione, poi farà tappa al Duomo e tornerà indietro passando per le vie del Ghetto ebraico. Per chi vuole scoprire o riscoprire alcuni dei più famosi luoghi Unesco e tesori artistici della città, fino alle 22 sarà eccezionalmente possibile visitare di sera Cappella degli Scrovegni, Palazzo della Ragione, il Museo Diocesano, il Battistero del Duomo e l'Accademia Galileiana.

Le bici

Storie di bici e di ciclismo all’Eroica e in Ghetto. Proprio venerdì all’Eroica Caffè si terrà il battesimo di un’altra interessante esposizione dedicata al marchio Colnago, con tre biciclette legate alla storia del Giro d’Italia. La Colnago “Super”, ossia la prima bici “su misura”, utilizzata tra gli altri da Eddy Merckx, la “Mexico Oro”, e la “Oval Master” in uso alla Mapei, mitico squadrone con oltre 600 vittoria in bacheca. In ghetto, infine, l’Associazione Culturale Roccadacqua in collaborazione con l’assessorato allo Commercio e alle Attività Produttive del comune di Padova organizzerà allo Spazio Biosfera di via S. Martino e Solferino, 5/7 la mostra "Veneto, Padova la bicicletta. Passato, presente, futuro”. Una mostra che racconta con immagini, cicli e altri contenuti la cronistoria dell’invenzione della bicicletta e come la bici dai primi del ‘900 ha cambiato il nostro modo di vivere.
Per informazioni: Punto Rosa, sito web e social. Tutto quello che c’è da sapere sul giorno della tappa e sugli eventi legati al Giro d’Italia. Venerdì scorso è stato inaugurato il Punto Rosa, l’info point allestito allo spazio ex Mc Kenzy in piazza delle Erbe 52, a pochi passi dalla fontana. Oltre a fornire informazioni, lo spazio ospiterà bici sportive d’epoca e alcune maglie storiche appartenute a celebri squadre ciclistiche. Tutti gli appuntamenti, le comunicazioni di servizio, i protagonisti e le iniziative sono inoltre già on line sul sito e nei canali ufficiali di Padova Città di Tappa e del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca poco alla tappa padovana del Giro d'Italia, venerdì il centro si colora di rosa

PadovaOggi è in caricamento