rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Occupazione con le tende al Bo, Donazzan agli studenti pro Palestina: «Violenti prevaricatori»

L'assessora regionale parla di solidarietà ai vari Rettori delle Università venete, ma attacca duramente i contestatori, parlando di violenza e sovversione invece di libertà e democrazia

«Tutta la mia vicinanza alle Rettrici dell’Università di Padova e dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, al Rettore dell’Università Iuav di Venezia e a tutti i docenti e studenti che hanno subito disagi nell’esercizio dei diritti all’insegnamento e all’apprendimento a causa di violenti prevaricatori che hanno occupato le nostre Università. Risale a ieri sera l’ultima occupazione all’Università Iuav di Venezia. Provocazione, violenza verbale e fisica, sopraffazione: questo è quello che stanno facendo sedicenti studenti, gruppi politicizzati irrispettosi di cosa sia il diritto allo studio e il rispetto delle regole». Così l’assessora all’Istruzione della Regione del Veneto con delega all’Università Elena Donazzan, che attacca frontalmente gli studenti, escludendo quindi i prinicipi di libertà e demicrazia, sulla carta sacri anche per la poltica. Non quella dell'assessora Donazzan.

La violenza

«Ciascun cittadino oggi dovrebbe ribellarsi ed indignarsi di fronte a questa violenza che riporta ai tempi bui della sovversione. Sappiamo che l’unico obiettivo di questi violenti è quello di cogliere una foto, un video dove i nostri poveri servitori delle Forze di Polizia e dell’Ordine sono costretti a difendersi passando poi per aggressori ad opera di una propaganda studiata nel dettaglio» continua Donazzan.

I diritti

«Noi siamo la società dei diritti e dei doveri, rappresentiamo le Istituzioni richiamando fino in fondo al rispetto di diritti e doveri. Nessuna tolleranza per questa intolleranza. Grazie alla Rettrice Daniela Mapelli dell’Università degli Studi di Padova, alla Rettrice Tiziana Lippiello dell’Università Ca’ Foscari e al Rettore dell’Università Iuav di Venezia Benno Albrecht per il coraggio dimostrato di fronte alle minacce più assurde e per la fermezza nel mantenere vivi e saldi i legami tra le nostre Università veneziane e il mondo scientifico di Israele. Venezia è città dalle profonde radici ebraiche ed il legame di amicizia tra Venezia e Israele non deve essere messo in alcuna discussione, meno che mai da chi giustifica la prevaricazione contro il diritto allo studio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione con le tende al Bo, Donazzan agli studenti pro Palestina: «Violenti prevaricatori»

PadovaOggi è in caricamento