rotate-mobile
Mercoledì, 22 Marzo 2023
Attualità

Terza linea del tram, nel progetto capolinea alla Romagnoli e doppia corsia in corso Milano

Il sindaco di Vigonza ha invece presentato formale richiesta per allungare il Sir 2 dentro il paese, arrivando così ai confini della provincia di Venezia

La prossima settimana verrà trasmessa alla provincia di Padova la documentazione del progetto definitivo della linea Sir2, necessaria per avviare la procedura di verifica di assoggettabilità alla valutazione di impatto ambientale. La progettazione definitiva, che è in corso, sta recependo le osservazioni raccolte in fase di dibattito pubblico e le richieste dei comuni coinvolti. In raggruppamento che si è aggiudicato la progettazione consegnerà il progetto definitivo completo per l’avvio dell’iter approvativo il 2 aprile. La procedura di verifica di assoggettabilità a VIA dura circa 80 giorni dopo i quali sarà possibile procedere con la Conferenza dei servizi e con la gara per l’appalto integrato, che verrà pubblicata entro l’estate, come previsto dal cronoprogramma.

Le osservazioni

Questo primo aggiornamento del progetto recepisce le osservazioni elaborate negli scorsi mesi dagli stessi Comuni coinvolti o dall’ente gestore del servizio, ma soprattutto tiene conto di quanto emerso nel corso del dibattito pubblico, articolato in 10 incontri che si sono tenuti tra il 17 febbraio e il 28 marzo 2022. Il confronto con i cittadini ha visto la partecipazione di 645 persone in presenza, e circa altrettante hanno potuto partecipare grazie alle dirette streaming trasmesse sui canali istituzionali. 

Rubano

In fase di dibattito pubblico, i cittadini di Rubano hanno richiesto che il tratto finale della linea fosse spostato a sud rispetto a quanto previsto nella progettazione su via Nardi, ovvero  nell’ultimo tratto, tra l’incrocio di via Roma e il capolinea. Ulteriori valutazioni hanno portato ad elaborare un nuovo tracciato che non prevede più il passaggio per via Treviso e via Nardi, bensì per via Rossi, complanare alla SR11. E’ stata approfonditi gli schemi di circolazione e sono state inoltre inserite delle rotonde e apportate modifiche all’intersezione Brentelle, configurata con un sistema circolatorio e un incrocio semaforizzato per la gestione dei flussi. 

Chiesanuova

Sempre durante il dibattito pubblico è emersa la possibilità di realizzare un parcheggio nei pressi della caserma Romagnoli. Non solo l’osservazione è stata recepita, ma è stata prevista la realizzazione di un capolinea intermedio nell’area dell’attuale caserma Romagnoli, con la previsione di un  parcheggio di circa 150 posti, e una strada di collegamento con via Pelosa, perché diventi a servizio di Tencarola, Cave, Brusegana. Nel progetto di fattibilità tecnico economica era prevista una ciclabile a sbalzo sul cavalcavia esistente. Nel nuovo progetto è stata inserita una nuova passerella indipendente a sud del cavalcavia in posizione favorevole al ridisegno degli attraversamenti sulle rampe, oggi molto pericolose per i ciclisti. 

Corso Milano

Il dibattito su Corso Milano negli scorsi mesi è stato molto articolato. In questa prima revisione del progetto sono state recepite tutte le osservazioni presentate in sede di dibattito pubblico, in particolare sono stati preservati il più possibile i parcheggi a servizio delle attività commerciali e verrà mantenuto circa il 70% degli attuali. È stata anche ottimizzata la sezione stradale, permettendo di mantenere il doppio senso di marcia per i mezzi privati. Avremo quindi in uscita una corsia riservata per i mezzi privati e il tram su sede riservata, mentre in entrata la corsia sarà promiscua tram/mezzi privati. Sulla destra, ovvero lato hotel Plaza, saranno realizzati gli stalli di sosta, mentre sulla sinistra, lato Teatro Verdi, è prevista la realizzazione di una ciclabile protetta bidirezionale. 

Stazione

La stazione sarà il nodo di interscambio tra le diverse linee del sistema SMART, ed è stato previsto un sistema ad anello che interessa l’intero piazzale, in maniera tale da ridurre eventuali interferenze e accodamenti. Su Corso del Popolo verrà eliminata la fermata Trieste e contestualmente potenziata la fermata Eremitani. 

Stanga

Alla Stanga è stata aggiunta una fermata in corrispondenza della futura Questura ed è stata prevista una corsia fuori sede di fronte alla Cittadella, per la sosta e il recupero mezzi in caso di avaria. È stato anche ripensato il collegamento ciclabile del cavalcavia San Marco: verrà realizzata una passerella sopraelevata con rampe migliorate rispetto al progetto precedente.   

Ponte di Brenta

A Ponte di Brenta sono state apportate alcune modifiche richieste dai cittadini, come ad esempio il mantenimento della rotatoria via Lago/via Nanni e la realizzazione di una nuova rotatoria in corrispondenza dell’ex capolinea dei bus di Ponte di Brenta. Inoltre è stata aggiunta una fermata in prossimità della caserma dei carabinieri. 

Vigonza

La novità più rilevante che riguarda lo sviluppo della linea Sir 2 nel territorio della Città di Vigonza riguarda la formalizzazione avvenuta in questi giorni, frutto del dialogo costante tra le amministrazioni, della richiesta di avvio della progettazione per il prolungamento nelle zone densamente urbanizzate di Busa e Perarolo.